FISCO, NAPPI: “ENNESIMA BUGIA DEL GOVERNO SUL CUNEO“

Foto Fabio Cimaglia/ LaPresse27-09-2014 CapriCronacaCenacolo sul tema "Mezzogiorno come risorsa nazionale"Nella foto Severino Nappi

“Sbandierato come una grande operazione di riduzione fiscale, il taglio del Cuneo fiscale -annunciato dal governo- è una presa in giro: l’ennesima misura temporanea che può magari aiutare alcune famiglie, ma aumenta la spesa pubblica e non risolve i problemi strutturali della nostra economia e del mercato del lavoro”. Così in una nota Severino Nappi, Il Nostro Posto.
”Hanno annunciato meno tasse per 16 milioni di dipendenti, ma avranno benefici solo a 2 milioni e mezzo di lavoratori appartenenti alle fasce di reddito comprese tra 26.600 e 35mila euro, che finora erano escluse dal cosiddetto  bonus Renzi. Coloro che gia’ prendono 80 euro avranno un misero ‘aumento’ di 20 euro mensili. Non avranno alcun effetto concreto sull’economia: è il bis di quanto è stato fatto con Il reddito di cittadinanza, che ha aumentato la spesa pubblica senza produrre effetti sul sistema Paese. Senza una seria riduzione delle tasse e  detassazioni sulle nuove assunzioni delle imprese, specie qui al Sud, non ci sarà mai alcuna svolta”.