Festeggiamenti alternativi, zia Titty compie 80 anni

Feste a sorpresa simboliche e inusuali, un modo per stare vicino ai nostri cari anziani e non esporli a rischi che potrebbero essere fatali. La pandemia sta cambiando i rapporti sociali e familiari.
Non eravamo abituati a onorare compleanni e anniversari da lontano, con stravaganti improvvisazioni, se non per serate ai promessi sposi, prima del fatidico sì.
Per precauzione, si limitano visite. Allora, per non far passare inosservato un giorno speciale ci si organizza per non far sentire il peso dell’assenza, con una torta appoggiata a un balcone, si bussa e giusto il tempo di soffiare sulla candelina che i saluti si fanno commozione. A partecipare sono i passanti e gli automobilisti che suonano con il clacson e a modo loro partecipano, come fossimo ai mondiali. Qualcuno riconosce Tittina e decide di fermarsi per un augurio veloce e pieno di affetto. Non c’è tempo di abbracci e del consueto taglio della torta, solo uno scatto a immortalare gli anni della pandemia, come un frame di una pagina di storia che racconta cos’è la vita al tempo del Covid e dei risicati momenti di aggregazione. Sarà giusto un momento, un saluto, un’attenzione, ma è importante perché il tempo è un’eternità dietro i vetri ad aspettare nel rivedere un viso familiare e amicale.
Ai nostri anziani basta poco e per non fargli avere e vivere la sensazione dell’abbandono che è triste e doloroso.
Zia Titty, ti rinnoviamo i migliori auguri per i tuoi ottant’anni.
Dai tuoi nipoti e parenti