Festa: “Scuole aperte ad Avellino. I rischi sono ovunque”

“La Presidente della 5° Sezione del Tar Campania ha disposto la sospensione dell’esecutività dell’Ordinanza regionale n.1 del 7 gennaio 2022, diramata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e ha fissato per la trattazione collegiale la Camera di Consiglio dell’8 febbraio 2022. Così il sindaco di Avellino  Gianluca Festa nel corso della consueta diretta Facebook del lunedì sera.

È stato accettato il ricorso presentato da alcuni genitori da parte della quinta sezione del TAR contro l’ordinanza del Governatore della Campania Vincenzo De Luca che aveva detto “no” al ritorno  tra i banchi per i ragazzi delle scuole medie inferiori, non prima del 29 gennaio visto l’evolversi dei contagi nella Regione, soprattutto per la fascia d’età interessata.

Ad Avellino ho previsto il rientro tra i banchi e la ripresa delle attività per i cicli scolastici (primaria, secondaria e infanzia).

Il TAR ha risposto duramente nei confronti di De Luca e ha messo tutti noi sindaci dinanzi a una realtà: i ragazzi devono tornare a scuola.

Al momento, l’unica strada che possiamo percorrere è quella relativa allo screening mediante i tamponi. Io non escludo che anche l’amministrazione possa mettere in campo delle soluzioni in questo senso. Io ritengo che questa sia l’unica soluzione per evitare che ci possa essere un’ulteriore ondata.
Il rischio di contagio è ovunque, non focalizziamoci solo sulla scuola”.