Festa: “Fuksas l’archistar che riprogetterà la Dogana di Avellino”

“La Dogana di Avellino sarà affidata all’archistar Massimiliano Fuksas. E’ davvero un momento storico per la nostra città” – commenta il sindaco di Avellino, Gianluca Festa -. Non volevo un semplice nome che potesse dedicarsi alla ristrutturazione della Dogana. Io volevo che la nostra Dogana diventasse un’opera d’arte”.
“Una città non si misura dalla sua lunghezza e larghezza, ma dall’ampiezza della sua visione e dall’altezza dei suoi sogni.” Troppe volte abbiamo vissuto spalla a spalla con luoghi devastati, simboli di brutti ricordi ed occasioni perse. Non dobbiamo mai abituarci a camminare tra le rovine, piuttosto dobbiamo riappropriarci della bellezza come diritto di tutti, soprattutto se la bellezza non è solo un fine ma uno strumento per fare di nuovo nostri quei posti che valorizzano tutta la comunità offrendo occasioni briose ed importanti, perché “prima siamo noi a dare forma agli edifici, poi sono questi a dare forma a noi”. Per questi motivi, è con grande gioia che vogliamo condividere con tutti voi un nuovo inizio, la nuova vita che avrà uno dei simboli della nostra Città e del nostro amato Centro Storico da valorizzare, la Dogana, che siamo orgogliosi di affidare alle mani sapienti di un professionista che saprà restituirle la dignità che tutti noi meritiamo e che riuscirà a trasformare un intervento artistico in un vortice che si attiverà coinvolgendo turismo e commercio, creando nuove opportunità per tutti. Massimiliano Fuksas, benvenuto ad Avellino”. Queste le parole del vicesindaco Laura Nargi che posta su Facebook questa meravigliosa foto della Dogana in bianco e nero.
Ed ancora, l’assessore al Patrimonio del Comune, Stefano Luongo, scrive: “Sará affidato ad un genio dell’architettura come Massimiliano Fuksas la progettazione di un edificio simbolo della nostra città, l’ex Dogana. Sono orgoglioso, come amministratore e cittadino avellinese, di aver contribuito, dai tempi del Forum dei Giovani, alla futura riqualificazione di quello che sará il cuore pulsante del centro storico, polo culturale per i giovani irpini e attrattiva artistica-turistica della città di Avellino. Complimento al Sindaco per l’intuizione e la determinazione rispetto a questa eccellente azione amministrativa”.