Fermati con 20mila euro falsi: in due in manette

Sono stati fermati alla stazione centrale ferroviaria di Benevento con 20mila euro falsi. Per questa ragione due persone – un 32enne della provincia di Monza e un 49enne comasco – sono stati arrestati nella serata di ieri dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.

I due erano arrivati in città con un treno proveniente dal Nord Italia. I militari, insospettiti dall’atteggiamento, hanno effettuato una perquisizione personale, nel corso della quale, all’interno di un borsello hanno scoperto diverse mazzette di banconote che dal successivo controllo si sono rivelate falsificate.

Da ulteriori approfondimenti, complessivamente sono state contate 400 banconote da 50 euro e una da 20 euro contraffatte, per un valore di 20mila e 20 euro. Nel corso della perquisizione all’interno dello zaino che i due portavano al seguito, oltre ad alcuni effetti personali, è stata rinvenuta anche una macchina conta e rilevatrice di soldi falsi. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e le banconote contraffatte sono state versate presso la competente sede della Banca d’Italia.

Sono in corso ulteriori indagini per risalire alla fonte di approvvigionamento ed alla centrale falsaria, mentre da una prima attività investigativa i due erano diretti al Nord Italia, dove la consistente somma di denaro falsa doveva essere spacciata. Dopo le formalità di rito, i due sono stati tradotti presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Autorità Giudiziaria.