FALCONE, SCALFI (IST. VERONESI): “STRAGE CAPACI SIA DA MONITO PER NUOVE GENERAZIONI”

“Sono passati 30 anni da quel giorno di strage in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie e gli agenti della scorta: una delle pagine più buie della nostra storia il cui ricordo oggi, ma non solo oggi, deve fungere da monito per le nuove generazioni affinchè valori quali giustizia, coraggio, verità e libertà vengano coltivati da ciascuno nel quotidiano, con determinazione: solo in questo modo possiamo rendere onore alle parole di Giovanni Falcone secondo cui  ‘gli uomini passano, le idee restano e continuano a camminare sulle gambe di altri uomini’”. Così Laura Scalfi, direttore generale dell’Istituto G. Veronesi e del Liceo Steam International, in merito alla strage di Capaci. “La giornata di oggi non deve però essere solo una giornata di commemorazione, ma anche di esortazione innanzitutto per le donne e gli uomini di scuola perchè ci sia da parte loro un quotidiano e capillare lavoro di educazione alla legalità al fine di scongiurare il rischio sempre più minaccioso ed evidente dell’abbandono scolastico, causa spesso di facile incremento della criminalità organizzata” sottolinea Scalfi. “La scuola deve dunque essere il luogo della memoria attiva intesa come conoscenza dei fatti accaduti per continuare a combattere la stessa battaglia di Falcone il cui sacrificio, insieme a quello del collega Paolo Borsellino, sia esempio virtuoso di coraggio. Un’ eredità morale di cui tanto le istituzioni quanto la scuola devono farsi carico” conclude.