Estate ad Avellino, Luongo: “Pochi eventi di qualità ma in sicurezza”

Sì al cartellone dell’Estate avellinese ma senza concertone.

Saranno pochi gli eventi in città per questa estate, ma di qualità e in tutta sicurezza.

“C’è un doppio lavoro da fare, innanzitutto con il mio assessorato voglio contribuire a risollevare le casse comunali mediante la vendita di alcuni beni – spiega l’assessore agli Eventi di Palazzo di Città, Stefano Luongo -.  Vogliamo sfruttare nel miglior modo possibile i nostri beni e non tenerli abbandonati e in disuso.

“E’ stato approvato il progetto ‘Albo degli Artisti’, da me proposto, per far sì che il mondo culturale, uno dei più penalizzati dall’emergenza che abbiamo vissuto, venga inserito all’interno della nostra programmazione e di quella di altri enti.

L’estate avellinese si farà, ovviamente con una modalità differente rispetto agli anni passati. Vogliamo garantire il rispetto e la tutela della salute pubblica e delle norme di sicurezza. Quest’anno, preferiremo spettacoli, dal cinema al teatro, in zone ampie, che ci consentano di garantire il distanziamento sociale. Abbiamo già individuato dei luoghi come, ad esempio, il piazzale dell’ex «Gil».

Ma anche «Parco Manganelli», che a giorni riaprirà i cancelli, potrebbe ospitare eventi musicali o teatrali.

Proporremo artisti privilegiati locali offrendo un prodotto culturale di qualità ai cittadini. Questi artisti verranno scelti all’interno dell’Albo che la commissione Cultura e Attività produttive, ieri, ha deciso all’unanimità di costituire”.