Escluso dalla gita ad Amsterdam dodici anni fa, chiede un maxi risarcimento alla scuola

Fu escluso dal viaggio d’istruzione ad Amsterdam dalla sua scuola.

Il tutto dodici anni fa, ora Endri chiede il risarcimento all’istituto di ben 400mila euro. Una storia incredibile che sta facendo il giro dei network nazionali che arriva da Sansepolcro. Si legge dal portale Leggo.it

Endri, 32enne albanese non prese parte alla gita del liceo ‘Città di Piero della Francesca’. Quel trauma lo fece sentire discriminato.

Ora il giovane chiede dunque 400mila euro di risarcimento danni: Begaj, assistito dall’avvocato Gabriele Magrini, è riuscito a ribaltare in corte d’appello a Firenze la situazione processuale: i giudici hanno stabilito che il caso dovrà essere trattato nel merito dal tribunale civile ordinario, non da quello amministrativo, la prima udienza sarà nel 2020. Intanto alla scuola e al ministero, le controparti dell’ex studente, tocca pagare le spese legali sempre in base alla recente sentenza.

Il caso di Sansepolcro ebbe eco nazionale e vi fu pure una interrogazione parlamentare. L’esclusione dalla gita ad Amsterdam venne motivata con l’opportunità che il giovane rimanesse a casa a studiare per recuperare nelle materie dove era messo male. Successivamente, nel complesso contrasto venutosi a creare, la dirigenza della scuola si rifiutò di riaprire le porte allo studente anche in presenza di una diffida dell’ufficio scolastico regionale. Ora se c’è stata violazione di un diritto costituzionale o no dovranno stabilirlo i giudici.