Elezioni RSU nel pubblico impiego, Morsa (Fp Cgil): “Una grande assunzione di responsabilità in una provincia in recessione”

“Dopo la grande partecipazione dei lavoratori dei servizi pubblici nell’esercizio del diritto di voto per il rinnovo della RSU, e i risultati che premiano, soprattutto negli enti locali, l’impegno profuso si procede per garantire ancora di più i lavoratori e i cittadini attraverso l’azione sindacale della FPCGIL”.

E’ una Segretaria Generale della Fp Cgil soddisfatta quella che interviene attraverso la nota di seguito.

“Le percentuali di affluenza sono state alte – afferma Licia Morsa – nonostante le assenze, dovute per la maggior parte alla positività del Covid 19, in media l’85% dei lavoratori ha scelto il proprio rappresentante sindacale al tavolo negoziale”.

“La Funzione Pubblica Cgil di Avellino, “liberamente”, si radica nei comuni dell’intera provincia. In oltre il 30% degli Enti Locali conquista il seggio unico, in comuni medio grandi conquista la maggioranza dei seggi. I candidati della nostra lista guadagnano la maggioranza dei voti all’Ispettorato del Lavoro, alla Procura della Repubblica, negli Istituti Penitenziari e alla Caserma Berardi. Nella Sanità, la nostra categoria conferma una rappresentanza qualificata al tavolo”.

“Archiviata l’euforia del momento, i problemi restano, la nostra è una provincia in recessione e ognuno deve fare la propria parte concretamente. Il tempo delle belle chiacchiere e delle promesse (che non hanno risparmiato nemmeno la campagna RSU) è da tempo finito. Urge intervenire su una sanità pubblica che paga duramente la desertificazione del territorio. Non vi è nessun coordinamento tra le aziende pubbliche e questo ha portato ad una estrema riduzione dei servizi essenziali. la medicina territoriale e dei servizi socio sanitari ad essa legati, che qualcuno spera di rianimare parlando a vanvera di PNRR, non rinascerà se l’argomento non verrà purificato dai discorsi dei soliti tuttologi faciloni, interessati a tutt’altro piuttosto che la salute e la prosperità della collettività.

Noi crediamo ancora che come sempre, i lavoratori pubblici sono una risorsa fondamentale per la realizzazione dello sviluppo e prosperità delle nostre terre, il loro ruolo, che passa anche per il coinvolgimento nelle decisioni degli enti in cui lavorano, è fondamentale per sostenere cittadini ed imprese. Per troppo tempo a tutti i livelli il sistema pubblico è rimasto vittima di giochi gestiti dai soliti noti della nostra provincia, che hanno alla fine contribuito a creare un’immagine grottesca e deformata della migliore risorsa che può e deve salvare l’irpinia dalla desertificazione.  Basta con i FEUDI, Basta con i soliti TAGLI DI NASTRO, (vedi prossimo punto prelievi di Montoro, con campioni raccolti che partiranno per l’alta irpinia per essere analizzati) è tempo di voltare finalmente pagina e di farlo in maniera consapevole, mettendoci cuore e cervello. Stamattina per una parte dei neo eletti e attivisti della FPCGIL si è tenuto sotto forma di assemblea, il primo, di una  serie di eventi che contribuirà a creare e sostenere il gruppo di coloro che sui luoghi di lavoro lotteranno come sempre per tenere insieme i diritti dei cittadini e dei lavoratori del pubblico impiego. Mai come Oggi è necessario, e come sempre NOI grazie a VOI ci saremo e non da spettatori.

(Comunicato Stampa  FP CGIL)