“E’ finita la festa si riattivi il mercato bisettimanale”: Passaro (FI) incalza l’amministrazione

Il coordinamento cittadino di Forza Italia, nella persona dell’Avv. Massimo Passaro, è come sempre accanto ai disagi dei più deboli. Sono otto mesi (8 mesi) che l’unica opposizione e voce fuori dal consiglio comunale è Massimo Passaro ed I Cittadini in Movimento (così come testimonia un messaggio del Prof. Pellegrino Caruso: “Oggi al Mercato di Atripalda un giovane commerciante mi ha detto “Massimo ci e’ stato sempre vicino”).

Abbiamo difeso i diritti degli ambulanti e condannato la scelta di Campo Genova relativamente alle scelte scellerate di un Comune in predissesto.

Analizziamole insieme il Comune:

–          spende euro 300.000 per la risistemazione della Piazza;

–         non effettua una analisi preventiva dello stato dei luoghi:

–          chiude il centro di raccolta rifiuti (con notevoli accrescimento dei costi di smaltimento per i cittadini)

–         Prevede una nuova spesa di Euro 300.000 per organizzare la vecchia ed abbandonata area Cecchini;

–          Non analizza il “Flusso veicolare” in considerazione della presenza della città ospedaliera e di Stadio e Palazzo dello Sport;

–         Non valuta la mancanza di parcheggi adeguati;

–         Distrugge l’economia della città e della categoria degli ambulanti;

–         Sposta il Capolinea degli Autobus, arrecando disagi agli utenti (nessuna biglietteria, pensilina, trasporto di collegamento con il centro città, servizi igienici);

–         Elimina parcheggi dalla Piazza Kennedy, facendo chiudere attività commerciali storiche ed arrecando un grave danno ai nuovi commercianti ed ai cittadini;

–         Crea nuove aree di fermata senza servizi per l’utenza, costretta a sedersi sui prati o a restare sotto lo pioggia, ed al traffico veicolare;

–         Non elimina gli ingorghi degli autobus ma diversamente ne aumenta l’intensità;

Ci sono voluti 8 mesi affinchè il prefetto intervenisse, timidamente, in merito ad piazzale sotto sequestro, tacendo dinanzi ai cori da stadio, al degrado, all’eliminazione della fontana a piazza San Ciro, all’eliminazione del verde, alle strisce pedonali fuori norma come la ZTL, ai 40 sforamenti, alla mancanza di sicurezza in città, al concorso “Coronavintus” (di cui non si conoscono costi ed esiti), alle mascherine annunciate e poi non consegnate, ai test effettuati contro l’indicazione del presidente della Regione, etc…

Proclami, Proclami, Proclami, ecco lo spot dei senza idee…..un consiglio comunale muto, un primo cittadino che si sente Superman, Tom Cruise e tra poco anche Mary Poppins.

All’inizio del mandato ha annunciato la Squadra dei Sogni “DREAM TEAM”, poi la “SMILE ARENA”.

Oggi la squadra mai costituita si è già liquefatta. Ad uno ad uno i componenti (campioni di assenze) scappano.

L’arena, che davvero ci fa sorridere, l’avrebbe realizzata sui rifiuti.

E’ possibile che i cittadini di Avellino non si ribellino dinanzi a tutto questo scempio amministrativo e dinanzi all’arroganza del potere?

Il primo cittadino dovrebbe scusarsi con la cittadinanza per l’arroganza dimostrata e per aver, in pochi mesi causato, danni irreparabili a territorio e cittadini.

Inoltre sia da esempio e paghi le sanzioni amministrative anzichè resistere in giudizio utilizzando i nostri soldi