Di Paolantonio: “Vinciamole tutte e riportiamo l’Avellino dove merita”

Dopo tanti anni in C da protagonista Alessandro Di Paolantonio si è ritrovato nuovamente tra i dilettanti. L’ex calciatore di Teramo e Viterbese è uno degli elementi su cui mister Giovanni Bucaro ha puntato maggiormente. Il centrocampista che può ricoprire più ruoli in mediana, è intervenuto a pochi giorni dalla sfida contro il Castiadas di Rosolino Puccica: “Non possiamo sbagliare, nelle nove sfide che restano dobbiamo ottenere l’obiettivo massimo – ha affermato l’abruzzese –. Dobbiamo cercare di portare a casa l’intero bottino, andando oltre ogni tipo di ostacolo”.

Sulle difficoltà che potrebbero essere dettate da un terreno di gioco dalle dimensioni ridotte: “Sarà molto importante il modo in cui entreremo in campo e l’approccio che avremo alla partita. Fuori casa abbiamo commesso qualche errore, ma è giunto il momento di cambiare marcia”.

Bisognerà tenere l’orecchio teso anche altre sfide: “Sicuramente non siamo gli unici artefici del nostro destino. Ma è inutile guardare a ciò che succede a Sassari. Dobbiamo prima vincere noi e poi vedremo cosa sarà accaduto tra Latte Dolce e Lanusei”.

Servirà un approccio diverso rispetto a molte gare giocate in trasferta: “Dobbiamo comandare noi il gioco, spesso è capitato di aver sbagliato i primi tempi e recuperare è stato difficile. Bisogna trovare subito la via della rete”.

4-4-2 o 4-3-3: “Nel primo devo spezzare il gioco. Con il tridente corro di meno e tocco un numero maggiore di palloni. Ma questi sono solo dettagli”.

Sul futuro: “Pensiamo a riportare l’Avellino dove merita. Il resto non mi interessa”.