De Luca sul Covid: “Rispetto all’anno scorso il numero dei positivi è allarmante”

Vincenzo De Luca

Consueta diretta del venerdì pomeriggio per il Governatore della Campania Vincenzo De Luca. Il Presidente della Regione fa il punto della situazione su ciò che sta avvenendo in Campania.

COVID

“Un anno fa, nello stesso giorno, avevamo 112 positivi, adesso 5407, numeri impietosi. L’anno scorso 262 ricoveri ordinari oggi 342, per le terapie intensive da 20 a 21. in Italia un anno fa 997 positivi, ieri 56mila. Vuol dire che c’è una forma di Covid più aggressiva ma meno pericolosa, quello che voglio dire che questi numeri andranno a creare problemi nei mesi di settembre e ottobre. La notizia positiva è che a settembre dovremmo avere l’immisione sul mercato di un vaccino più resistente a Omicron 5, credo che si debba fare appello ai concittadini che non si sono vaccinati. Il problema sono milioni di italiani fragili e non vaccinati, con questi numeri chi non è vaccinato dopo l’estate mette a rischio i propri cari. Dopo l’estate non vogliamo chiudere l’Italia, non va bene, inoltre il libero tutti per le mascherine, in alcuni casi va indossata”.

SANITA’

“Resta il problema delle liste di attesa, con il CUP REGIONALE, la nostra applicazione alcune cose non funzionano. Ci hanno fatto notare che queste liste di attesa non sempre sono trasparenti, non va bene, stiamo monitorando la situazione. Lavoriamo per abbattere le liste di attesa, saremo puntigliosi”.

ECONOMIA
“Partirà il progetto Agritec promosso dall’Università Federico II di Napoli. Investiti circa 100 milioni. Il progetto coinvolgerà anche altri atenei come quello di Salerno, Agritec serve per lavorare sulla ricerca sulle conserve, sull’agricoltura. E’ una bella notizia di sviluppo per l’Agricoltura della nostra Regione. Investiti poi 64 milioni per circa 1100 autobus ecosostenibili. Questi investimenti migliorano la qualità del servizio dei trasporti. Saranno investiti molti milioni di Euro anche per i treni”.