De Luca: “Situazione sanitaria in Campania tranquilla. Il mio impegno è il lavoro per i giovani”

Vincenzo De Luca

Il venerdì pomeriggio è caraterizzato dalla conferenza stampa del governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Tanti i temi trattati dal presidente di Ruvo del Monte.

ELEZIONI 2022

“Grazie a Dio abbiamo finito con questa campagna elettorale e siamo chiamati a fare i conti coi problemi reali. I risultati delle elezioni prevedono sempre un 50 e 50. il primo 50% è di merito a chi ha vinto, mentre l’altro è di demerito per chi ha perso. Prendiamo atto della volontà degli italiani, la vincitrice, la Meloni ha mostrato grande intelligenza, grande equilibrio dopo la vittoria e, non ultima grande consapevolezza.

Avremo nelle prossime settimane problemi grossi come quello dell’aumento delle bollette della luce, ci sarà un aumento del doppio, bisogna affrontare questioni serie, c’è da augurarsi che prevalga il senso di responsabilità di chi ci governa. Quanto al 50% di chi ha perduto pesantemente, credo che ci sia da fare una riflessione, una riflessione dove mi sono limitato a sollevare solo due problemi. Il primo è quello del Mezzogiorno d’Italia cancellato in questa campagna elettorale, la seconda problematica è il lavoro che per me è fondamentale.

Abbiamo avuto ieri a Napoli una discussione per il bilancio annuale dell’Inps della Regione con il presidente Tridico, si è ragionato sul reddito di cittadinanza e la tutela delle fasce deboli. E’ indispensabile tutelare le nuove povertà e, è indispensabile aumentare l’aiuto alle famiglie con figli e persone disabili, famiglie numerose e dobbiamo aiutare i pensionati che prendono la pensione minima.

Dobbiamo mantenere il reddito di cittadinanza con una novità, no al parassitismo, sì agli aiuti. Gli aiuti vanno bene ma la cosa fondamentale per cambiare la vita delle persone è il lavoro, e questo è stato un tema assente in campagna elettorale anche per chi si è presentato difensore dei poveri. Io sono convinto che cambieremo la vita dei giovani solo con un lavoro stabile, nessuno potrà farsi una famiglia e rimanere al sud. Ci sarà una diaspora nel Mezzogiorno”.

IL SUD E IL LAVORO

“Lavorerò nei prossimi mesi per il lavoro, vorrei proporre un nuovo concorso per il pubblico impiego, vorrei mettere sotto contratto lavorativo 300.000 giovani nella Pubblica Amministrazione. Il piano di lavoro significa immsisione di giovani diplomati e laureati nella Pubblica Amministrazione, questo significa lavoro nei Comuni, nelle Comunità Montane, nelle Province, nella stessa Inps, nei Tribunali e via dicendo. Ora come ora siamo ridotti a zero, non c’è personale, è indispensabile integrare i vuoti delle piante organiche con una immissione massiccia di giovani, questo sì cambia la vita di molti ragazzi, un lavoro, dobbiamo poi svecchiare la Pubblica Amministrazione rendendola digitalizzata.

Mi soffermo anche sulle imprese private, qui occorrono misure semplici di defiscalizzaaione di oneri fiscali. Mi soffermo anche sulla formazione, dobbiamo moltiplicare per mille i luoghi di formazione collegati con le imprese in base alle fugure professionali che servono. E’ partito un ITS in Campania legato all’agro industria, questa è un’ottima cosa. Ci sono in Campania imprese che offrono contratti di lavoro ma mancano le figure specializzate.

Ripeto, con un concorso ad hoc in dieci mesi potremmo dare lavoro a 300.000 ragazzi”.

SANITA’

“In Campania tutto sommato abbiamo una situazione tranquilla, abbiamo deciso da tempo che nella nostra Regione l’uso della mascherina negli ospedali, strutture sanitarie ed Rsa è obbligatorio, anche il Ministero della Salute sta attuando questa strategia. Io continuo a fare appello alla prudenza, mettiamo la mascherina nei mezzi di trasporto, nei traghetti, nei treni, nelle ultime due settimane nel Nord Est del Paese e mi riferisco al Veneto, Lombardia, Friuli, Trentino abbiamo avuto un incremento dei contagi da Covid-19, non vorrei sia solo l’inizio della solita storia. Noi, fortunatamente non abbiamo intasate ne terapie intensive, ne reparti ordinari.

Dal primo ottobre partirà la vaccinazione anti influenzale e quella per i bimbi, mi raccomando stiamo attenti e siamo puntuali nel vaccinarci, mentre la prossima settimana partirà la campagna vaccinale anti Covid-19 per i fragili e nelle rsa. Voglio una campagna vaccinale massiccia. Avremo poi altri centri anti diabete, realizzeremo altri 36 centri per portarli ad oltre 90. La Napoli 1 ha gia attivato 5 nuovi centri, la Napoli 3 due, nella Napoli 2 sono stati attivati centri a Volla, a Castellamare e a Boscotrecase. Saranno attivati tre centri a Caserta, due ad Avellino e a Benevento, mentre a Salerno è stato avviata la richiesta per 8 centri, 5 pubblici e 3 privati. Voglio infine ricordare a qualcuno che ha la memoria corta che in Campania la pillola anticoncezionale da due anni è gratuita e l’uso è consentito con le tutele sanitarie necessarie”.

PIANO SOCIALE

“E’ stato pubblicato lunedì 26 il bando per gli aiuti alle famiglie per gli asili nido, le domande possono essere rivolte dal 12 ottobre al 30 novembre per la fascia d’età 0-36 mesi, è stato pubblicato anche il bando per l’attività sportiva ragazzi, per quanto riguarda la domanda di contributo dell’asilo, questa varia dalla fascia di reddito e parte da 3000 a 1500 euro annui, abbiamo inoltre imposto il blocco delle bollette di acqua per i costi di depurazione aumentati  del 40%.

A ottobre daremo dei contrubuti del 30% alle aziende per le bollette che superano i 5000 euro, e aiuteremo le aziende che forniranno impianti di energia rinnovabile. Parte il bando per gli enti locali per la messa in sicurezza anti sismica delle scuole, aiuteremo le donne vittime di violenza, abbiamo sempre attivo il trasporto gratuito per gli studenti fino a 26 anni, abbiamo erogato borse di studio con innalzamento della soglia Isee, aiuteremo le famiglie con gli affitti onerosi fino a 1000 euro, le famigie in questione sono oltre 70.000”.