De Luca: “Norma per lo scioglimento dei partiti neofascisti? Sarebbe stato opportuno votarla già dieci anni fa”

De Luca
“Una norma per lo scioglimento dei partiti neofascisti? L’avrei votata dieci volte. Sarebbe stato opportuno votarla già dieci anni fa.
Sarebbe ora che l’Italia si svegliasse: da molti anni nel nostro Paese abbiamo perduto il principio di autorità e da troppi anni ci sono settori della società italiana che pensano si possa fare di tutto.
Credo sia arrivato il momento di affermare il valore e il rigore delle leggi.
Vorrei non vedere più le immagini di automezzi della polizia in balìa dei delinquenti. Mi auguro che sia adottato un termine che non è incompatibile con la vita democratica, ma, anzi, ne é un presupposto: la repressione.
Di fronte ai delinquenti questa parola non deve fare paura.
Se parliamo di Forza Nuova andrebbe immediatamente sciolta, se parliamo di altri gruppi esplicitamente neofascisti vanno sciolti.
Ma al di là di questo, vi sono comportamenti intollerabili in un Paese civile.
Ho visto le immagini di Roma: trovare persone che per tre-quattro ore sputano addosso ai poliziotti, li provocano, senza che accada nulla è una cosa, dal mio punto di vista, intollerabile.
Questi comportamenti si sono diffusi in Italia perché tutti sanno che alla fine si scherza. In queste condizioni non si difende una democrazia”.
Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.