De Luca: “Metteremo i bambini a loro agio durante la vaccinazione”

Vincenzo De Luca

Nella diretta del venerdì il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, approfondisce le ultime vicende legate al Covid-19, ponendo l’accento su delle tematiche di rilievo:

COVID E VACCINAZIONE BAMBINI

“Tema delicato su vaccinazione bambini. Il dato Nazionale del contagio è questo, abbiamo 15mila positivi al giorno, registriamo un tasso di mortalità che varia dagli 80 ai 100 decessi al giorno. Dato grave, come se per due volte crollasse il ponte di Genova dove vi furono 43 morti. I decessi che registriamo rappresentano un dato pesante. Ieri oltre 1000 positivi, la quasi totalità asintomatici senza problemi, ma 1327 sono tanti. Occupazione di posti letti ordinari di oltre 300, e 23 nelle terapie intensive, questo dato è lo stesso da 10 giorni. Il problema è questo, quando arriviamo a tanti positivi, anche se asintomatici, quello che esalta è il tracciamento, cioè l’indagine sui contatti dei positivi per frenare il contagio. Se hai 100 positivi, possiamo rilevare 1000 contatti, se invece sono 1500 il tracciamento diventa impossibile e controllare tutti. Io vorrei fare appello ai cittadini perchè devono usare la mascherina, in Campania è obbligatorio, forse siamo l’unica Regione, se siamo stati i primi ad essere prudenti, non dobbiamo diventare ultimi. Ancora pochi controlli nei lungomare e fuori dalla scuole, tanti ragazzini e famiglie non indossano la mascherine. Rivolgo l’appello alle Forze dell’Ordine, devono essere presenti nei luoghi di aggregazione almeno con una pattuglia. La mascherina contrasta il Covid. Appello ad evitare assembramenti nelle abitazioni private, invito i sindaci a valutare valutazione di prudenza in vista delle feste di Capodanno. Io sconsiglio tutto ciò per evitare poi ulteriori impennate, poi decideranno le amministrazioni. Ma se i contagi esplodono, poi deciderò io. Io sono per la prudenza perchè diventa impossibile fare controlli a Capodanno. L’iniziativa in piazza può ridurre le feste private, ma non è sempre così. Ad oggi la situazione rimane gestibile. Dobbiamo preparaci alla campagna di vaccinazione per i bimbi dai 5 agli 11 anni, autorizzata dall’Aifa. In Campania dovremmo vaccinare 400mila bambini di questa fascia d’età tra prima e seconda dose. Da padre e da nonno, dico io so che è un tema di estrema delicatezza. So che è un tema che costringe a prendere decisioni cruciali a tutti i genitori, non è un tema da affrontare con approssimazione, ma con pazienza. Lo affronto anche io con prudenza, tanto più che abbiamo avuto nei mesi scorsi la diffusione di tante notizie campate in aria. Avuto, la costruzione di un clima pesante che obiettivamente si crea oggi per la vaccinazione dei più piccoli. Detto questo, faccio le mie considerazioni, l’unica mia preoccupazione è quella realtiva al numero basso di bimbi dove è stato sperimentato il vaccino Pfizer, solo 3 mila bambini. Oggi tutte le autorità di controllo affermano che il vaccino è sicuro, sia sulla sperimentazione sui 3mila bambini, sia perchè è stato somministrato nel Mondo a milioni di bambini. Se c’è un vaccino sperimentato e sicuro, è quello anti-covid. I bambini non sono immuni dal contagio. I dati dell’Istituto Superiore di Sanità, ci dicono che in questa fascia di età sono stati ricoverati 6mila bimbi e molti anche in terapia intensiva. Quindi c’è da essere responsabili, non è che lasciando i bambini senza vaccino siamo tranquilli, non è così. Sulla base di queste valutazioni, dico dobbiamo vaccinare i bambini con questa fascia di età. Tenendo conto di tutto questo, avviamo la campagna con grande serenità e tranquillità. Vi chiederei di non seguire più le trasmissioni televisive italiane per la bestialità delle informazioni sconvolgenti. Sono trasmissioni pollaio dove vengono invitati personaggi poco credibili e si diffonde disinformazione e stuoidità. Chi fa queste trasmissioni hanno interesse a gonfiare il problema per aumentare l’audience punto e basta. Ascoltate i pediatria, se parla il primario del Bambin Gesù di Roma può cancellare tutte le fandonie delle tv che hanno sentenziato negli ultimi 10 mesi. Vi invito affettuosamente ad ascolare le persone autorevoli che hanno a cura le sorti dei nostri figli. Credo che dobbiamo avviarci a questa campagna di vaccinazione, di chiarimento con grande serenità. Sono milioni, ripeto i bambini vaccinati nel Mondo è non è successo nulla, altrimenti avremmo avuto le pagine dei quotidiani piene di notizie. Ci stiamo preparando, domani abbiamo riunione con tutti i Direttori Generali e Presidi, rappresentati dei Medici, oggi con i pediatri, metteremo in piedi una campagan di vaccinazione serena per tutte le famiglie. Ci saranno padiglioni dedicati ai bambini con i pediatri presenti,  vogliamo fare ancora di più, magari gradevoli, mettere a loro agio i bambini stampando materiale con immagini delle favole, dando gadget, come se fosse un gioco da fare insieme agli amichetti, daremo sensiblità a tutte le famiglie, ce la metteremo tutta, anche perchè vaccinare con prima e seconda dose a 400mila bambini non è cosa semplice.

OBIETTIVI

“Non bisogna chiduere scuole ed economia, questi sono i miei obiettivi per salvare tutto. Dipende tutto da noi”.