De Luca: “Il lavoro è l’obiettivo principale che abbiamo. Negli ultimi anni sono andati via oltre 1 milione di giovani”

Vincenzo De Luca

Consueta diretta del Governatore della Regione Campania De Luca che traccia il punto della situazione dal punto di vista economico, politico, sociale e sanitario.

PIANO SOCIALE

“Abbiamo stanziato 400 milioni di euro per il piano socio economico e per i lavoro in Campania.

Nel 2020 approvammo un piano per famiglie ed imprese per 1 miliardo e 20 milioni di euro. Dammo una mano ad artigiani, commercianti, ristoratrori e tassisti. Aumentammo del doppio le pensioni minime nei mesi di maggio e giugno 2020.

Oggi siamo in una situazione di emergenza sociale ed economica, il caro delle bollette, il caro delll’energia, ci ha permesso di fare uno sforzo e di mettere in piedi un piano di aiuti a famiglie e ad imprese.

Abbiamo recuperato 400 milioni per aiutare le famiglie dandole un vaucher per gli asili nido, ci sono 200 o 300 euro al mese per ogni bimbo portato al nido, abbiamo deciso inoltre di dare un buono fino a 400 euro per consentire le attività sportive ai ragazzi e per dare una mano a loro per dimenticare i problemi legati alla pandemia e alle chiusure. Abbiamo oltre 600 societa sportive che hanno già aderito a questo progetto.

Cosa importante, abbiamo deciso il blocco delle bollette dell’acqua, possiamo intervenire come regione indirettamente, i costi di gestione sono aumentati anche per via di quelli energetici, abbiamo così deciso di coprire come Regione i costi energetici legati alle depurazioni.

Daremo contributi alle aziende per la realizzazione di impianti di energia rinnovabile, ci saranno dei contributi del 30% alle aziende per l’aumento delle bollette superiori ai 5000 euro. Abbiamo dato un sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli, ancora il trasporto gratuito per gli studenti fino a 26 anni, siamo l’unica regione d’Italia, ad oggi abbiamo 100.000 abbonamenti gratuiti. Ci sarà un contributo per i fitti per le abitazioni fino a 1000 euro, questo interessa oltre 7.000 famiglie, questi contributi sono aggiuntivi alle misure del governo”.

LAVORO

“Io da 4 anni mi sto battendo perchè le forze politiche nazionali assumano come obiettivo quello di dare lavoro a 300mila giovani diplomati e laureati del Mezzogiorno d’Italia. Fino ad ora, è stato assunto solo dal PD l’obiettivo di creare tali posti.

Proponiamo il piano di lavoro in Campania perchè lo abbiamo già realizzato nel nostro piccolo, qualche anno fa varammo il concorsone che ha dato lavoro a 3000 giovani. Il piano lo abbiamo elaborato chiedendo ai comuni i vuoti nelle piante organiche. Adesso c’è la necessità di arricchire la pubblica amministrazione e c’è la necessità di avere di figure specializzate e giovani. Nella pubblica amministrazione si sono persi 90mila posti, l’eta media è tra i 58 e i 60 anni, così la digitalizazione è in grossa difficoltà.

Mentre nel centro nord ci sono 8,9 dipendenti pubblici ogni 1.000 abitanti, al sud ne sono 6. Abbiamo carenza di occupati nella Sanità, non solo di medici e di infermieri, ma anche nella pubblica amministrazione, se facciamo un censimento andiamo ad oltre 300mila posti di lavoro che lo Stato può dare al sud.

Negli ultimi, 14, 15 anni sono andati via 1 milione di giovani, è una migrazine biblica, perdiamo le migliore energia. Vorremmo organizzare un concorso alla tedesca, con due prove scritte. Senza una pubblica amministrazione decente l’economia non va avanti. Il lavoro è l’obiettivo principale che abbiamo e che dobbiamo dare al governo, qualsiasi esso sia. Chiedo solo una cosa: il lavoro per il sud”.

SANITA

“Vanno avanti i lavori per gli ospedali, come quello di Solofra, abbiamo poi fatto richiesta per un aiuto psicologico ai ragazzi in difficoltà, dopo la pandemia non è facile tornare subito alla realtà,  così facendo, mettiamo a lavorare i bravi e giovani psicologi che abbiamo.

Abbiamo avuto ieri una riunione coi direttori generali delle Asl, abbiamo registrato un problema di carenza di personale, specialemnte nei pronto soccorso, faccio riferimento soprattutto al Ruggi di Salerno. Stiamo riorganizzando i pronto soccorso della Regione, anche quello del Cardarelli dove, non abbiamo più barelle, inoltre separandao i codici rossi, gli unici a mio avviso quelli più importanti, perche i vari codici verdi, bianchi e via dicendo possono solo che ingolfare una struttura ospedaliera.”

AMBIENTE

“Abbiamo completato i lavori per un impianto modernissimo a Giugliano che eliminerà le ecoballe e recupererà materiale da reciclo, a Trevico è prevista l’accensione della fiamma del metano che arriverà a 8 comuni della Baronia quali Vallata, San Sossio Baronia, San Nicola Baronia, Vallesaccarda, Trevico stessa, Carife, Castel Baronia e Scampitella.