De Lieto (LI.SI.PO.): “In Italia 5 milioni di persone vivono in povertà assoluta”

[Comunicato stampa LI.SI.PO]
Nel nostro paese 5 milioni di persone sono in “povertà assoluta”. Essere in “povertà assoluta” significa non avere i mezzi per vivere con dignità. Secondo l’Istat sono in queste condizioni 5 milioni di persone, ovvero 1,8 milioni di famiglie, l’8,3% della popolazione residente. Così ha dichiarato il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto: Il governo Draghi è pronto a inviare nuove armi all’Ucraina, quindi ad impegnare nuovamente ingenti somme di denaro pubblico per acquistare armi. Considerato che il denaro per l’acquisto di cui trattasi è ricavato dalle tasse che pagano gli italiani, sarebbe stato più che giusto interpellare tutti gli italiani per verificare il proprio parere su tale iniziativa. E’ doveroso rammentare a Draghi ed alla sua squadra – ha continuato il leader del LI.SI.PO. – che i generi di prima necessità aumentano sempre più a dismisura così dicasi per l’energia elettrica ed il gas. Giova inoltre rilevare che non sono stati fatti sforzi immani dall’esecutivo per stoppare la povertà che cresce sempre più indisturbata. Milioni di famiglie – ha rimarcato de Lieto – stentano ad arrivare alla fine del mese e nel tempo, hanno attinto, mese dopo mese, ai risparmi diligentemente accantonati in passato. Ora per molti questa risorsa si è esaurita. Gli Italiani sono sempre più poveri, sono circa il 48,% delle famiglie italiane che non riescono ad arrivare alla fine del mese. Questo governo, non dà certamente forti segnali tesi a creare sviluppo e occupazione. La situazione economica e occupazionale richiede interventi forti e decisi, per rilanciare il sistema “Paese”. L’Italia ha un debito pubblico impressionante su cui, siamo costretti a pagare interessi enormi, che impediscono, di fatto, di ridurre i debiti e di rilanciare la nostra economia. Certo, non sarà la politica dei “bonus” e delle “mancette”, a risolvere i problemi enormi relativi alla crescente povertà ed alla crisi economica e sociale, che ha messo in ginocchio, la nostra economia. Draghi e la sua squadra – ha concluso il segretario del LI.SI.PO. – pensino di più ai milioni di italiani che vivono in povertà ed in molti non hanno nemmeno una casa. Basta spendere soldi degli italiani per acquistare armi. E’ risaputo che le armi aumentano il numero dei morti e sbarrano la strada della pace!!!