Dal 18 al 30 Settembre a Villa Amendola la mostra fotografica dedicata a Paolo Manna

Dalla pagina Facebook della Diocesi di Avellino, arriva l’invito a tutta la comunità, a partecipare alla mostra fotografica dedicata al Beato Paolo Manna.

Paolo Manna nasce ad Avellino nel 1872, entra nell’Istituto Missioni Estere nel 1891. Viene ordinato sacerdote a Milano il 19 maggio 1894. Nel 1916 fonda l’Unione Missionaria del Clero, elevata da Pio XII a “Pontificia” nel 1956. Scrive opere di grande passione evangelica e missionaria, come “Operarii autempauci”, “Esci dalla tua terra”, “I Fratelli separati e noi”, “Osservazioni sul metodo moderno di evangelizzazione”, e “Virtù Apostoliche “. Anima ardente e appassionata per l’annuncio del Regno, ovunque accende la fiamma dell’impegno missionario. Dal 1924 al 1934 è Superiore generale del PIME e dal 1934 primo Superiore regionale dell’Italia meridionale a Ducenta. Muore a Napoli il 5 settembre 1952.

Viene dichiarato Beato da papa Giovanni Paolo II nel 2001.

Il 14 Ottobre 2006 è proclamato ispiratore del Carisma della nostra Congregazione, dal IX Capitolo generale.
“Siamo Apostoli! Siamo Apostoli e spaziamo lontano su orizzonti divini, lavoriamo generosamente, disinteressatamente solo per le anime, solo per la Chiesa, solo per il Cielo!”