Cade in piscina e rischia di annegare: si prega per un bambino di 4 anni

Dai campi estivi alla terapia intensiva dell’ospedale Santobono di Napoli.
Davvero drammatica la notizia riportata da Il Mattino nell’edizione odierna.
Si prega, ora, per un bimbo di quattro anni di Avellino che ha rischiato di annegare nella piscina di una struttura sportiva del capoluogo.
Il bambino era insieme ad altri piccoli nella parte bassa della piscina. Tutto sarebbe accaduto in pochi attimi.
La ricostruzione è affidata agli agenti della Squadra Mobile della Questura, agli ordini del vicequestore Gianluca Aurilia.
I responsabili dei campi estivi si sarebbero accorti di quanto stava avvenendo quando il bambino aveva già perso i sensi. Tirato immediatamente fuori, è stato lanciato l’allarme al 118. Due le ambulanze sul posto. Poi il trasporto all’ospedale Moscati di Avellino. I medici del nosocomio del capoluogo lo hanno stabilizzato e intubato, quindi la decisione del trasferimento al Santobono di Napoli, a bordo di un’ambulanza con rianimatore. Il bimbo di quattro anni si trova ora ricoverato in terapia intensiva del nosocomio partenopeo. E’ costantemente monitorato dall’equipe medica pediatrica. L’auspicio è che già dalle prossime ore possa rimettersi e uscire da quella unità operativa.