Covid tra i più giovani, il messaggio del sindaco di Lioni

“Questa sera si è riunito il COC, si è discusso del preoccupante aumento dei contagi tra i più giovani.
Per il momento abbiamo deciso di non sospendere le attività didattiche in presenza, partendo da un presupposto ritenuto importante: non sarebbe giusto chiudere le scuole per poi continuare a vedere assembramenti di ragazzi in prossimità dei pubblici esercizi. Sarebbe un messaggio sbagliato anche sotto il profilo morale.
Continuiamo a monitorare la situazione “scuole” ed interverremo immediatamente in caso di necessità.
Abbiamo concordato con le Forze dell’ordine e i Vigili urbani di aumentare i controlli, nonostante si stia facendo il possibile da tempo, con poche risorse di personale ed i mille altri adempimenti a cui sono chiamati (questa notte sono stati sventati diversi furti sul nostro territorio).
La linea sanzionatoria sembra essere l’unica strada percorribile nella situazione in cui ci troviamo ora, con i mezzi di cui disponiamo. Con la speranza di arginare la superficialità e alzare il livello di attenzione.
Non è il tempo dei giudizi, è il tempo della responsabilità, di tutti, famiglie, adulti e ragazzi.
Auguro ai ragazzi coinvolti una pronta guarigione”.

Così il sindaco di Lioni Yuri Gioino su Fb.