Covid-19, il punto della situazione a Bagnoli Irpino

🔴 #CORONAVIRUS.

Registriamo negli ultimi giorni un’impennata preoccupante dei contagi nel nostro Comune.

Un aumento che deve richiamarci tutti alla massima attenzione.
Dopo il buon esempio mostrato nei mesi scorsi, adesso non possiamo permetterci rilassamenti e flessioni nel rispetto delle basilari norme di sicurezza.
Dobbiamo osservare in ogni momento scrupolosamente le regole che ormai conosciamo da mesi.
All’aperto, nei luoghi aperti al pubblico, ma anche nelle nostre abitazioni dobbiamo attenerci costantemente alle norme, ai protocolli e alle raccomandazioni che ci vengono dettate dagli organi di governo superiori.
Dobbiamo sempre utilizzare la mascherina in modo corretto e igienizzare spesso le mani.
Dobbiamo evitare ovunque assembramenti.
Dobbiamo ricordarci sempre di relazionarci con gli altri mantenendo il distanziamento sociale.
Ricordiamoci che queste regole servono a salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri cari.
Le autorità civili e sanitarie, il personale medico, le forze dell’ordine sono ogni giorno a lavoro con spirito di sacrificio e impegno.
Li ringraziamo con gratitudine.
Ma le azioni di controllo da sole non bastano per evitare l’aumento dei contagi.
Queste servono e saranno intensificate ancora di più, ma occorre anche l’impegno e la presa di coscienza da parte di ognuno di noi, a qualsiasi livello, in qualsiasi contesto, in qualsiasi luogo pubblico e privato.
Dobbiamo contribuire tutti.
Quale autorità sanitaria locale, avverto il dovere di richiamare tutti all’ordine. Sento la necessità di scrivere questa severa ma doverosa premessa perché, dopo una fortunata fase di rallentamento con zero positività, in sole tre settimane la curva dei contagi nel nostro Comune sta salendo spaventosamente e non siamo nelle condizioni di poter fare previsioni certe sulla diffusione del virus nelle prossime settimane alla luce degli ultimi accadimenti.

Oggi riceviamo la notizia di 6 nuovi casi di positività al Covid-19, di cui 2 già confermati dall’ASL e conteggiati nel bollettino ufficiale odierno.

Il Dipartimento di Prevenzione ci ha comunicato, infatti, la positività di un nostro concittadino, che si trova già da giorni in isolamento perché contatto stretto di una persona risultata positiva nelle scorse settimane e a cui faccio gli auguri di una rapida ripresa.

Lo stesso Dipartimento ci ha però informato della positività di un nostro medico di famiglia, a cui vanno i miei cari auguri di pronta guarigione. Si trova a casa in isolamento ed è asintomatico al momento.
Di intesa con l’ASL e con la collaborazione del nostro medico, abbiamo attivato le procedure di contenimento e controllo necessarie in questo caso.
L’indagine epidemiologica espletata già dall’ASL ha dato esiti al momento sufficientemente tranquillizzanti.
È bene precisare che non emergono pazienti in cura dal nostro dottore da considerarsi come contatti stretti e diretti e, quindi, in quanto tali da sottoporre a isolamento domiciliare dal momento che l’attività medica prestata si è limitata a un breve tempo.
In ogni caso, a scopo precauzionale e nell’ottica della maggiore salute pubblica, stiamo verificando i pazienti visitati dal nostro dottore negli ultimi giorni e stiamo organizzando procedure di controllo e monitoraggio.
L’ASL ci ha segnalato, per il momento, 2 persone ad alto rischio, appartenenti a 2 nuclei familiari, per aver avuto ripetuti contatti diretti e stretti con il nostro medico.
Queste 2 persone sono a casa in isolamento e saranno sottoposte a tampone nei prossimi giorni.

Avendo fatto il tampone rapido antigenico presso laboratori privati, per le restanti 4 persone siamo, invece, in attesa di ricevere la conferma della positività con tampone molecolare da parte dell’ASL.
Tra queste, 2 persone hanno già fatto ieri pomeriggio il tampone e siamo in attesa di riceverne i risultati; le altre 2 persone saranno sottoposte dall’ASL a tampone di verifica nei prossimi giorni.
Intanto, si trovano tutte e 4 già a casa in isolamento domiciliare fiduciario e per il momento non presentano una sintomatologia clinica preoccupante.

Ieri l’ASL ci ha comunicato anche i risultati dei tamponi fatti negli ultimi giorni dai contatti stretti di persone già positive nelle scorse settimane.
Qui ci giungono notizie confortanti, dovendo registrare la negatività di diverse persone che possono così finire il loro periodo di isolamento.

Stamattina, infine, presso la postazione drive-in organizzata dall’ASL a Montella le persone già positive da tempo hanno fatto il secondo tampone di controllo previsto. Nei prossimi giorni avremo i risultati.

Sarà mia premura continuare a tenervi aggiornati.