Covid-19, buone notizie da Montella. Il messaggio del sindaco

Cari concittadini, oggi vorrei condividere con voi , finalmente, solo buone notizie. Da qualche giorno non si registrano nuove positività: per il momento sembra rallentare la diffusione del contagio, a fronte della “guarigione” di tanti precedenti casi positivi. Dall’inizio della pandemia abbiamo dovuto registrare, purtroppo, ben 97 casi di positività all’interno della nostra comunità. Alla luce dell’ultimo report dell’Asl, datato 8 dicembre gli attuali positivi sono soltanto 20. Un dato che fa ben sperare ma che allo stesso tempo deve motivarci a tenere duro, adottando sempre e comunque comportamenti responsabili a prescindere dalle misure più o meno stringenti che il governo nazionale e regionale , nelle scorse settimane, hanno immaginato anche sui i nostri territori.

Dobbiamo tutti essere consapevoli che molto dipende da noi e dalla nostro senso di responsabilità. Come Amministrazione comunale, stiamo facendo da mesi, ogni sforzo, per garantire innanzitutto la salute pubblica, adottando spesso misure che non sempre sono apparse condivisibili. State certi però che dietro ogni decisione, c’è sempre stata una attenta ponderazione degli interessi in gioco, con l’obiettivo primario di salvaguardare il bene comune.
In questa ottica ho deciso di far riprendere le attività didattica in presenza, almeno per le scuole dell’infanzia e per le prime due classi delle scuole elementari. È chiaro che la scelta fatta, richiede la collaborazione da parte di tutti gli attori coinvolti. Le perplessità e i timori di tanti genitori ritengo siano comprensibili ma ho ritenuto che fosse giunto il momento, alla luce dell’analisi di una serie di fattori, di far ripartire, seppur parzialmente, le attività didattiche in presenza. I nostri figli, soprattutto i più piccoli, hanno la necessità di tornare a vivere la scuola , riappropriandosi del rapporto con i compagni e gli insegnanti. Spero che insieme, saremo in grado di superare anche questa ulteriore prova.
Un affettuoso abbraccio a tutti voi ed in particolare ai bambini che oggi sono tornati sui banchi di scuola. Vi voglio bene.