Covid-19, 3.3 milioni per tre pazienti: indaga Corte Conti Campania

Benevento – Sta passando al setaccio il contratto stipulato a fine marzo, in piena pandemia, tra Aiop e Regione Campania, l’indagine della Guardia di Finanza di Napoli (Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria) coordinata dalla Corte dei Conti della Campania (sostituto procuratore Davide Vitale) nata in attuazione di una disposizione legislativa che riguardava la possibilità di acquistare, dagli operatori privati (case di cura, cliniche) dei posti letto covid e non covid per fronteggiare l’emergenza sanitaria innescata dal coronavirus.

L’accordo in questione è stato stipulato alla fine di marzo, in piena pandemia, quando la sanità pubblica temeva di non poter essere in grado di sopportare il carico dei ricoveri. Emblematico risulta il caso emerso a Benevento dove, a fronte di tre pazienti curati, le case di cura del posto avrebbero presentato fatture per 3,3 milioni di euro, relativamente al mese di marzo.