Coronavirus, morto vescovo italiano monsigor Scarpellini: era in Bolivia

È il primo vescovo italiano a morire a causa del coronavirus.

Si è spento monsignor Eugenio Scarpellini, vescovo di El Alto, in Bolivia: era nativo di Verdellino, in provincia di Bergamo.

Lo annuncia il Centro Missionario della Diocesi di Bergamo.

Nato l’8 gennaio 1954, ordinato sacerdote il 17 giugno 1978, è stato vicario parrocchiale di Boltiere (1978-82) e di Nembro (1982-87).