Coronavirus a Mondragone: bulgari in rivolta

Esplode la rabbia della comunità bulgara di Mondragone residente nell’area dei palazzi Cirio.

Gli immigrati, da lunedì, erano in isolamento domiciliare per un focolaio di Covid-19. Oggi sono scesi in strada violando il cordone della zona rossa.

Sul posto sono intervenute decine di volanti dei carabinieri e della polizia. Solo una lunga trattativa con gli agenti, gli immigrati sono rientrati negli appartamenti.

Intanto, un contingente dell’Esercito è in arrivo a Mondragone per supportare le forze dell’ordine nei controlli per la zona rossa Covid-19 che è stata istituita tre giorni fa in seguito alla scoperta di diversi contagi da coronavirus (al momento i contagiati sono 49).