Contropiede, Marrazzo di Sport Channel: “All’Avellino manca un bomber”

Per un nuovo appuntamento di “Contropiede” abbiamo intervistato Francesco Marrazzo, voce di Sport Channel.

 

Avellino bello ma sfortunato. Al “Partenio-Lombardi” solo un pari contro la Vibonese…

“Ieri, a mio avviso, è stata l’Avellino più bella e propositiva che abbia mai visto quest’anno. Abbiamo creato numerose palle gol e solo un pizzico di sfortuna e qualche pecca in avanti hanno fatto sì che non si concretizzassero”.

 

Brutto infortunio per Silvestri nel corso del match di ieri. Capuano continua a perdere pedine importanti…

“Purtroppo l’Avellino paga una preparazione atletica precaria, non dimentichiamoci che siamo partiti a fine luglio e la rosa che abbiamo non ha molte rotazioni. I calciatori tirano la famosa “carretta” da sei mesi e gli infortuni muscolari si susseguono. Ora è toccato a Silvestri, calciatore tra l’altro in crescita. Ora la palla passa alla nuova società che deve assolutamente operare sul mercato per rinforzare la squadra là dove ha delle carenze. Speriamo che Silvestri, però, non abbia riportato un infortunio grave”.

 

Tuttavia, nonostante le tantissime assenze la squadra ha retto bene il campo…

“Io credo che le assenze hanno inciso sulla partita in maniera decisiva solo in avanti. Il solo Albadoro sì è sacrificato e da quando indossa la casacca biancoverde a mio sommesso avviso ha fatto un’ottima gara. La difesa ha retto bene; qualche sbavatura sullo 0-1 l’abbiamo notata ma non ha sofferto la Vibonese. L’ultima mezz’ora siamo calati vistosamente ma non abbiamo corso grossi pericoli. Se concretizzi le palle gol create ora, saremmo a discutere di un successo che tra l’altro era stra meritato. All’Avellino serve una punta che faccia dimenticare l’assenza di Charpentier, serve un finalizzatore”.

 

Società e mercato: le sue considerazioni…

“La nuova società sì è inserita da pochi giorni e spero che faccia del suo meglio per la nostra squadra del cuore. Si legge sui social che il neo presidente Izzo si sia sfogato per una questione legata al passato. Ieri sì è preso gli applausi degli appassionati, si prenderà anche i miei se decide di fare le cose per bene. Bisogna, però, stemperare le pressioni, ovviamente prima di giudicare qualcuno bisogna vedere come lavora. Ad Avellino siamo abituati sempre a criticare prima e – perdona lo sfogo – non siamo mai contenti. Bisogna sostenere la città e la maglia in primis. Quanto al mercato servono almeno cinque pedine. È arrivato Bertolo ma non è stato ancora tesserato, abbiamo bisogno di un portiere esperto, di un difensore, se Silvestri si è fatto male anche di qualche centrocampista perché sicuramente ci saranno anche delle cessioni. E in avanti siamo pochi e soprattutto spuntati. Bisogna pescare almeno due attaccanti di categoria, si perdono punti importanti per strada, vedi ieri, una miriade di palle gol ad un metro dalla porta non finalizzate”.