Controlli degli ingressi nella regione e degli spostamenti verso le Isole: l’ordinanza di De Luca

COVID-19, ORDINANZA n.46 DEL 9 MAGGIO 2020 (Disposizioni in tema di controlli degli ingressi nella regione e degli spostamenti verso le Isole – Conferma dell’obbligo di utilizzo delle mascherine in tutte la aree
pubbliche e aperte al pubblico).
 
L’Unità di Crisi della Regione Campania trasmette in allegato l’Ordinanza n.46 del 9 Maggio 2020, firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, con ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
 
In particolare su ingressi e spostamenti l’ordinanza prevede per le isole:
 
Spostamenti da altre regioni italiane e dall’estero:
– divieto di raggiungere le isole con mezzi privati da diporto, tenuto conto dell’esigenza di
controllare gli sbarchi;
– obbligo per i viaggiatori di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni
di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli;
– obbligo della prenotazione online;
– obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i
controlli;
– obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea ed al
test rapido Covid-19;
– divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea pari o superiore
a 37,5°C;
– divieto temporaneo di imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-
19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo


Spostamenti infraregionali:

– divieto di raggiungere le isole con mezzi privati da diporto, tenuto conto dell’esigenza di
controllare gli sbarchi;
– obbligo per i viaggiatori di imbarcarsi unicamente con traghetti e aliscafi di linea dalle
stazioni di Napoli Porto di Massa, Napoli Beverello, Pozzuoli, Castellamare di Stabia e Sorrento;
– obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i
controlli;
– obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, in
caso di temperatura pari o superiore a 37,5°C, a test rapido Covid-19;
– divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea pari o superiore
a 37,5°C;
– divieto temporaneo di imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-
19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo”.