Controlli antisismici, scatta la chiusura di due edifici a Montella

Inizio di anno scolastico travagliato a Montella dove ben due edifici saranno sottoposti a controlli antisismici e circa trecento alunni seguiranno temporaneamente le lezioni in altre strutture. Si tratta della scuola primaria «F. Scandone» di via Don Minzoni e della scuola materna «Fontana-Campo dei Preti». I turni verranno divisi in orari mattutini e pomeridiani presso un altro edificio della cittadina, quello che oggi ospita gli studenti delle scuole medie «Giulio Capone».

Si tratta solo di una misura precauzionale, le attività didattiche ricominceranno come previsto dal calendario scolastico.

Nel suo post sui social, il primo cittadino di Montella, Rino Buonopane, scrive: “Ho ritenuto, per salvaguardare la sicurezza e l’incolumità degli alunni e del personale scolastico, disporre la chiusura precauzionale e temporanea di due plessi. La chiusura specifica Buonopane – consentirà di effettuare le necessarie ed obbligatorie verifiche di vulnerabilità sismica. Di comune accordo con la dirigente scolastica, la dottoressa D’Agostino, abbiamo già individuato la soluzione logistica per consentire il regolare avvio e svolgimento delle attività didattiche dell’anno in corso programmate a partire dal prossimo 11 settembre”.