Consultori cittadini, la posizione dell’Assemblea Servizi Avellino

Comunicato Stampa Assemblea Servizi Avellino:

“Bene il primo risultato ma non basta! Adesso vogliamo la progettazione sui consultori e i servizi”.

Avellino – Martedì 12 novembre alle ore 18:00 si è svolta l’assemblea pubblica, chiamata dalla rete Soma e dallo Sportello_Base, per quanto riguarda la crisi dei servizi in città a partire dalla drastica notizia della chiusura dei Consultori cittadini.

Nonostante il Comune abbia preso già impegni nella scorsa giunta, i consultori e tutto ciò che rappresentano sono stati chiusi, senza alcuna comunicazione. L’assemblea, al quale erano presenti molteplici cittadini singoli e associati ed operatori del terzo settore, ha avuto l’obiettivo primario di attirare l’attenzione sui consultori.

Un’attenzione che ha già fatto ottenere un primo risultato tramite la dichiarazione dell’Assessore al Patrimonio, Stefano Luongo, che afferma di essere disponibile a dare all’Asl di Avellino uno dei suoi immobili: la ex Eca.

Le associazioni, gli operatori del settore, le donne e gli uomini presenti si sono uniti e confrontati, dando vita a un’assemblea che dal prossimo martedì si vedrà costantemente per sviluppare un modo nuovo di essere cittadini e soprattutto utenti dei servizi. Si mettono insieme per ricucire un quadro sullo stato dell’arte dei servizi pubblici, a partire proprio dalle leggi e i finanziamenti sui consultori.

L’assembla propone di voler aprire ancora un tavolo tecnico con le istituzioni interessare -Comune e ASL- per intervenire immediatamente per la riapertura e la riorganizzazione di tutti e tre i consultori avellinesi e, successivamente, monitorare e modificare lo stato attuale dei servizi alla persona, in una ottica di co-progettazione territoriale.

L’appuntamento è quindi per il prossimo martedì 19 Novembre alle ore 18.00, presso la sede dello SPI-CGIL di viale Italia n.40. L’assemblea invita tutti i cittadini e gli operatori a partecipare.