Consorzio dei Servizi sociali A5: Progetto “Svolte”, le cose fatte e quelle da fare

Il progetto “Futuro donna” finanziato dalla Regione Campania al Consorzio dei Servizi sociali A5 di Atripalda, nell’ambito dell’Avviso “Svolte”, segna il primo concreto tentativo di superare il livello di accoglienza e di presa in carico delle donne vittime di violenza, aprendo alla possibilità del percorso formativo e dell’inserimento lavorativo delle stesse.

In collaborazione con i due partner del progetto, la cooperativa sociale “Isola che c’è” che gestisce il centro antiviolenza dell’ambito A5 a Solofra e l’Ente di formazione selezionato, C.S.I.,  il progetto “Futuro donna – Svolte” ha già completato la fase di orientamento, formazione professionale e bilancio delle competenze a favore di cinque donne individuate nell’ambito di coloro che sono state prese in carico dal Centro antiviolenza, e, adesso si apprestano a realizzare un percorso di tirocinio lavorativo della durata di 12 mesi, presso le azienda che si sono rese disponibili.

Lunedì, 6 maggio 2019, a partire dalle ore 16.00, presso la sede del Consorzio A5 di Atripalda, con l’assessore regionale, Chiara Marciani si farà il punto della situazione riguardo le attività svolte e quelle da realizzare.

L’iniziativa, alla quale parteciperanno anche i partner del progetto, oltre al presidente del Consorzio A5, Ciro Aniello Tango, al direttore generale, Carmine De Blasio e alla consigliera regionale pari opportunità, Domenica Lomazzo, si articolerà con due visite presso le strutture dove partiranno i tirocini lavorativi.