Cittadinanzattiva Montefalcione replica alle dichiarazioni della Morgante: la nota

Per valutarne la diffusione ed a seguito pec del 2 novembre 2021 afferente il medesimo oggetto, si trasmette in allegati file pdf e word, la nota redatta in data odierna con cui la scrivente nel replicare alle dichiarazioni a mezzo stampa del Dirigente dell’ASL di Avellino secondo cui la sanita pubblica della Provincia di Avellino non è in grado di fornire fino al mese di dicembre 2021 le prestazioni sanitarie sollecitate con pec del 2.11.2021 da questo Tribunale  per i Diritti del Malato entro i limiti massimi delle liste di attesa  a partire dalle priorità codificate con il codice breve (cioè quelle eseguibili entro gg.10).

Ha chiarito che con i due presidi ospedalieri di Ariano e S.Angelo dei L.di potrà assicurare soltanto  le prestazioni di urgenza (cioè quelle da eseguire entro le 72 ore) avendo come alternativa il rinvio a gennaio del 2022 in presenza di nuovi fondi. Per i dettagli si rimanda all’inderogabile esame del testo nel quale si chiede un intervento risolutivo di rispettiva competenza delle Autorità in indirizzo.

Un cordiale saluto Dr.ssa Angela Marcarelli Coorinatrice dell’A.T, Cittadinanzattiva Montefalcione.

Ecco il testo in formato Word:

DEFINITIVO LISTE ATTESA