Cianciulli, in lista con il sindaco Centanni a Calabritto: “Opere utili e coinvolgimento dei giovani“

Classe 1989, già presidente del Forum dei Giovani di Calabritto dal 2014 al 2019, Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche ed ostetriche, Master in Management e Coordinamento dei Servizi Sanitari e Sociosanitari, Perfezionamento in Ricerca Clinica. Dottorando di ricerca in Sanità Pubblica presso il Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive di Sapienza Università di Roma; docente a contratto presso i Corsi di Laurea del Policlinico Umberto I, Aeronautica Militare afferenti a Sapienza Università di Roma. In servizio presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” – Salerno.
‘’Mi candido con la consapevolezza del momento storico che stiamo attraversando, con la pandemia da Covid -19 che sta mettendo a dura prova l’economia del Mezzogiorno e in particolare in piccoli comuni come il nostro.
Perciò sono consapevole della grande sfida che ci aspetta, ma allo stesso sono convinto che la volontà di infondere vita e forza a questo territorio farà crescere una fiducia contagiosa in tutta la comunità.
Ecco perché il nostro obiettivo più importante è renderci utili per Calabritto e Quaglietta. Perché, solo avendo questa consapevolezza, saremo in grado di offrire a questo territorio, ciò di cui ancora necessità in termini di servizi, opere e crescita dell’economia stessa. Nel nostro paese, proseguendo il lavoro svolto con grande impegno dall’amministrazione, dobbiamo aumentare il benessere dei cittadini attraverso una partecipazione attiva e consapevole alla costruzione di progetti seri e ambiziosi, e con una visione nazionale ed europea, da trasferire soprattutto alle giovani generazioni.
I giovani, i miei coetanei, solo così possono tornare protagonisti e battersi per raggiungere obiettivi di rilancio per la comunità. Serve un paese che attrae sempre più, che cresce in modo etico, intelligente. Che ridà valore al dinamismo culturale, che si riprede il ruolo che gli spetta. Un paese accogliente, capace di far sentire cittadini, turisti, pellegrini e studenti a casa.
Gli principali ambiti di interesse saranno quelli delle Mission del Next Generation EU:
– Digitalizzazione, innovazione, competitiva e cultura
– Infrastrutture
– Istruzione
– Inclusione e coesione
– Salute.
Servirà una solida condivisione di intenti e di strategia, la condivisione di un metodo di amministrazione e di relazione amministrazione/cittadini. Nella convinzione che l’amministrazione debba svolgere anche una funzione di stimolo, di metodo e di supporto, lavoreremo celermente alla creazione di mentalità per un paese che sia disponibile al rilancio.
Andare via è la strada più semplice. Ma io sono testardo e so che insieme possiamo credere in un’alternativa alla fuga, nel solco di una continuità rispetto a scelte strategiche già adottate dall’amministrazione in questi ultimi cinque anni.
Servono impegno, entusiasmo e determinazione. Serve impegno per una comunità che guarda al futuro. Serve impegno per ciò che conta, la mia gente.
Io ci sono’’.