“Ci siamo rotti i polmoni – no allo smog”, arriva il Flash mob di Legambiente

Un flash mob di Legambiente con lo striscione “Ci siamo rotti i polmoni – no allo smog” per denunciare il Mal’aria ad Avellino. Appuntamento Venerdì 29 gennaio ore 11.00 presso il Palazzo della Prefettura di Avellino in Corso Vittorio Emanuele 2. I volontari di Legambiente mantenendo le distanze di sicurezza e con mascherine con la scritta “no allo smog” consegneranno nelle mani del Prefetto il dossier Mal’Aria per chiedere, come deliberato nel consiglio comunale di Avellino monotematico sull’inquinamento atmosferico il 4 gennaio scorso in cui è dato mandato al Sindaco di Avellino, di proporre un tavolo in Prefettura con tutti gli Enti preposti e firmatari del protocollo d’intesa del Commissario Straordinario Priolo (commissario prima dell’attuale amministrazione) del 26/01/2018, “per promuovere e attuare azioni per il miglioramento complessivo delle condizioni ambientali del capoluogo avellinese con specifico riferimento alle cosiddette polveri sottili”.