Chiusura e sequestro dei negozi di cannabis-light. Titolare s’incatena alla saracinesca

Nella serata di venerdì scorso, 31 maggio, i carabinieri della compagnia di Caserta, dopo una perquisizione in alcuni esercizi commerciali che vendono prodotti a base di cannabis, hanno provveduto al sequestro e alla chiusura di 3 negozi tra i quali il GreenPlanet Grow di via Gemito a Caserta. Ed è proprio il titolare di quest’ultimo, Virgilio Gesmundo, il protagonista della clamorosa protesta che in queste ore si è incatenato alla saracinesca del suo esercizio commerciale per chiederne il dissequestro.

Gesmundo, insieme ad altri due titolari di negozi simili, è stato deferito dalla stessa Procura di Santa Maria Capua Vetere in quanto “detenevano ed esponevano per la vendita infiorescenze, foglie, resina e oli ottenuti dalla coltivazione di una varietà di cannabis illegale”, cosiddetta sativa. Notizia e foto riportate dal sito casertace.net.