Cervinara, il sindaco dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza

Messaggio del sindaco di Cervinara – Da giorni stiamo facendo i conti con una curva dei contagi che fa fatica a stabilizzarsi. È quanto emerge chiaramente anche dalla relazione che l’Asl di Avellino, su nostra richiesta, ha provveduto poco fa a comunicare.

Il persistere di una situazione epidemiologica ancora delicata impone, quindi, di adottare ulteriori misure di contenimento del rischio di diffusione del virus che, nostro malgrado, richiedono sacrifici da parte di tutti. In tale ottica, raccogliendo la sollecitazione dell’Asl, con ordinanza sindacale, adottata in data odierna, è stata disposta la sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, sino al giorno 30 aprile.

Con altra ordinanza è stato, altresi’, disposto per i giorni 24 e 25 aprile il divieto di stazionamento nelle piazze comunali ed il divieto di accesso alle strade montane Via Coppola, Via San Biagio e località Mafariello, salvo ulteriori modifiche o comunicazioni da parte del Dipartimento di prevenzione su ogni significativa evoluzione del quadro epidemiologico che richiedesse la rivisitazione delle adottate misure di prevenzione. Già dalla giornata di ieri ci stiamo tenendo costantemente in contatto con il Comandante della Stazione Carabinieri di Cervinara e con il Dirigente del locale Commissariato per la messa in campo di tutte le attività finalizzate al controllo del territorio ed al rigoroso rispetto delle ordinanze sindacali. In tal senso è stato anche predisposto dal responsabile della Polizia municipale specifico ordine di servizio ai vigili urbani. Come sempre, vista la delicatezza della situazione, ricordiamo a tutti l’importanza del rispetto delle regole sul distanziamento sociale e sul divieto di assembramenti. Ora più che mai occorre far prevalere la consapevolezza che, per uscire il prima possibile da questa condizione, è necessario che ognuno faccia la propria parte. Nessuno può tirarsi fuori“.