Centro Studi “Edilizia Reale”: il 14 giugno la presentazione al Circolo della Stampa

Si terrà martedì 14 giugno 2022, a partire dalle ore 10:30 al Circolo della Stampa di Avellino, la presentazione del Centro Studi “Edilizia Reale”, evoluzione della precedente esperienza della Consulta  provinciale dell’edilizia promossa da Federcomated sin dal 2010.

A fare gli onori di casa  Giulio De Angelis e Paola Del Gaudio in rappresentanza del Comitato promotore del Centro Studi.

La conferenza stampa è finalizzata ad esporre le finalità del nuovo strumento associativo, un’entità culturale aperta a tutti i componenti della filiera dell’edilizia e che intende allargare il raggio provinciale anche a livello regionale e non solo.

Sono stati invitati a partecipare il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, l’assessore all’urbanistica Emma Buondonno, i consiglieri regionali irpini Livio Petitto, Maurizio Petracca, Enzo Alaia e Vincenzo Ciampi, oltre che i rapprestanti di  Ance, Anaci, Cna, Casartigianati, e gli Ordini professionali di Ingegneri, Architetti, Geometri, Periti Agrari, Geologi e Commercialisti.

Il Centro studi funge da ponte tra la base associativa, informandola dei principali provvedimenti normativi di interesse, e le Istituzioni per rappresentare loro le esigenze e proposte del settore delle costruzioni.

Si parte con il lancio di sezioni provinciali del Centro Studi,  sulla falsariga delle consulte, dove si possa fare anche informazione e formazione, coinvolgendo tutti- nessuno escluso- in un momento storico dove il Superbonus  da strumento di rilancio del settore edile e dell’intero Paese, sta diventando la mannaia  decapitante per l’intera filiera dell’edilizia.

“Il sistema è al collasso- avverte De Angelis- Le imprese  rischiano di fallire, così come i commercianti ed i produttori di materiali ed attrezzature edili, ed i liberi  professionisti.  Il nostro Centro studi Edilizia Reale  che annovera tra i suoi iscritti  tutti  gli attori della filiera  dell’edilizia  dai produttori e rivenditori di materiali ed attrezzature edili,  ai liberi  professionisti  ai costruttori, ribadisce  quanto espresso al convegno  di Avellino  del 29 aprile u.s., ossia la necessità di attivare immediatamente un tavolo  di confronto istituzionale tra esponenti  del Governo  e tutti  i componenti  della  filiera. Ricreare  un clima collaborativo e sereno – aggiunge De Angelis- è  indispensabile per risolvere il problema dell’emergenza finanziaria , e definire  i criteri  per elaborare  una legge  strutturale  sui Superbonus, oggi  già richiesta  in altri  paesi  europei”.