Case popolari di Avellino, Gioventù Nazionale: “Nel capoluogo 300 famiglie vivono ancora in prefabbricati pesanti”

Gioventù Nazionale Avellino continua ad occuparsi della surreale vicenda delle casa popolari di Avellino.
Ad Avellino ci sono ancora 300 famiglie che vivono in prefabbricati pesanti a rischio amianto, realizzati all’indomani del sisma del 1980. Una situazione insostenibile e non degna di una città che vuol definirsi civile.
I prefabbricati di rione Valle avrebbero dovuto ospitare 80 famiglie di sfollati per un breve periodo. Prima si disse per due anni, poi con l’incancrenirsi dell’emergenza per dieci. Sono passati 33 anni e sono ancora lì.
Il rione Valle è un’area di circa 20 mila metri quadrati, con un’unica strada di accesso. Una quarantina di alloggi, attraversati da un deposito di gas che si trova a ridosso di un’area giochi semi abbandonata. Alle spalle, uno dei viadotti lungo i quali corre il traffico dell’A16.
Tra indifferenza ed aule di tribunale, questa vicenda ha segnato gli ultimi 40 anni di storia della città, ci sono case distrutte e abbandonate, con l’amianto su tetti che si sgretola, erba altissima infestata da animali. Insomma ci troviamo di fronte ad una condizione igienico sanitaria ai minimi termini.
Questa è una storia di differenziazioni sociali che viene da lontano e che non avrebbe ragion di esistere se non fosse per una illusoria megalomania socio-politica fatta di corruttele e connivenze diffuse che vanno a distruggere l’idea stessa di comunità. La vicenda del rione Valle è l’emblema dell’ipocrisia di una cittadina, di poco o più di 50 mila abitanti, che è stata capace di creare addirittura delle periferie.
Il gruppo di Gioventù Nazionale Avellino, appena la situazione epidemiologica lo permetterà, organizzerà un presidio sul posto per denunciare, ancora una volta, l’indegna situazione in cui sono costrette a vivere centinaia di famiglie. Saremo li al fianco dei cittadini per dire la verità, ovvero che ad Avellino la politica latita ormai da tempo. I ragazzi di Gioventù Nazionale Avellino scenderanno in strada, nelle periferie, in tutti quei luoghi da cui la sinistra è scappata per rintanarsi nei salotti radical chic della città.

Si apprende dalla pagina facebook Gioventù Nazionale Avellino.