Case in affitto ai tempi del Covid, aumentano le opportunità di scelta

Se per certi versi gli effetti della pandemia sono stati deleteri per numerosi settori, dal punto di vista degli inquilini in cerca di casa in affitto le opportunità di scelta sono cresciute in convenienza.

Nel corso del 2020 l’offerta ha subito un incremento crescente, per via delle diverse misure e conseguenze causate dall’emergenza sanitaria sul mercato immobiliare.

L’adozione della didattica a distanza, dello smart working, come il minor afflusso turistico hanno di fatto cambiato le preferenze degli inquilini e aumentato le occasioni di affitto.

Allo stato attuale, infatti, le persone tendono a prendere casa in locazione per svariate ragioni, in parte differenti rispetto al passato.

Molto dipende dalle scelte personali da parte di chi, magari, preferisce soluzioni provvisorie all’acquisto di un nuovo appartamento o, ancora, ha difficoltà ad accedere al credito.

In tal senso la domanda è leggermente cresciuta rispetto allo scorso anno, con dati che nel primo semestre hanno registrato un +74,7% rispetto al 71,4% del periodo precedente.

Diverso è il discorso, se le ragioni che muovono verso l’affitto di casa sono legate al lavoro o allo studio. In questa circostanza, la percentuale scende da 22,6% a 15,9%. Tra tutte le città, quella più colpita da questa tendenza è Milano, che segna addirittura un calo del 10%.

Un andamento generale che, come si può intuire, ha indotto molti proprietari di casa a rivedere le condizioni di affitto e limare i prezzi di locazione.

Proprio nelle grandi metropoli si registrano infatti le maggiori occasioni.

Firenze e Torino sembrano essere le città più convenienti, con una media di costi che parte da un minimo di 530 Euro o 280 Euro, per i monolocali, 640 e 390 Euro per i bilocali e 740 e 510 Euro per i trilocali.

Questo, però, non deve spaventare né disorientare, come può succedere dinanzi a una maggiore scelta a prezzi così concorrenziali.

Esistono, infatti, piattaforme online dedicate appositamente alla consultazione di proposte di locazione, in modo assolutamente gratuito ed estremamente efficace. Ne è un esempio molto valido il sito di appartamenti in affitto ZappyRent.

ZappyRent raccoglie, infatti, tutte le offerte pubblicate dai proprietari, nelle principali città italiane.

Basta selezionare quella in cui si desidera trasferirsi e impostare i parametri di ricerca utili a restringere il numero dei risultati solo a quelli più interessanti per le proprie necessità.

Spiccano tra questi la durata di permanenza, il budget, la formula abitativa e la zona.

In questo modo si possono scovare offerte anche a prezzi di gran lunga inferiori rispetto alla medie di costo.

A Bologna, infatti, si possono individuare monolocali anche a partire da 450 Euro al mese, contro la media di 540 Euro.

A Milano i bilocali partono anche da 750 Euro, contro una media di 930 Euro mensili.

Insomma, tutto ciò che serve è una buona connessione a internet, un supporto elettronico e pochi minuti per individuare la formula più conveniente.

Le descrizioni dettagliate e la galleria immagini, infine, completano ogni annuncio in modo da offrire agli utenti una visione chiara ed esaustiva di ogni proposta.