Carne di tartaruga avvelenata, bimbo e altri 6 morti a Zanzibar

Sette persone, tra cui un bambino di tre anni, sono morte dopo avere mangiato carne di tartaruga avvelenata a Pemba, un’isola dell’arcipelago semiautonomo di Zanzibar, in Tanzania. Altre tre sono state ricoverate in ospedale.

La carne di tartaruga è considerata una prelibatezza tra gli abitanti delle isole e delle aree costiere della Tanzania, ma in rari casi può risultare tossica a causa di un avvelenamento da cibo conosciuto come chelonitossismo.

Pare che la causa di questo fenomeno sia legata ad un’alga di cui le tartarughe si nutrono e che è velenosa per gli esseri umani.