Carabinieri Forestali, controlli shoppers: diverse sanzioni

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Avellino, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Negli ultimi giorni hanno eseguito una serie di verifiche sulla commercializzazione di borse di plastica, nell’ambito della campagna “Controlli Shoppers”.

In particolare:

i Carabinieri delle Stazioni Forestale di Mirabella Eclano,unitamente ai colleghi delle Stazioni Forestale di Castel Baronia e Ariano Irpino, nell’area mercato settimanale di Grottaminarda hanno elevato 3 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 15mila euro nei confrontidi tre commercianti.

Gli operanti accertavano che le borse di plastica in possesso dei predetti erano prive delle indicazioni e dei marchi previsti dalla direttiva UE 720/2015.

Le “shoppers”, per un peso totale di 50 chili ed un valore complessivo di circa 70 euro, sono state sottoposte a sequestro;

i Carabinieri della Stazione Forestale di Serino, all’esito di un controllo effettuato presso un’attività commerciale di Solofra, hanno elevato una sanzione amministrativa pari ad euro 5.000,00 a carico della titolare: veniva accertato la presenza nel punto vendita di borse di plastica non conformi alle normative vigenti. Sequestrate circa 2 chili di shoppers;
i Carabinieri della Stazione Forestale di Cervinara, all’esito di un controllo effettuato presso un’attività commerciale di San Martino Valle Caudina, hanno elevato una sanzione amministrativa pari ad euro 5.000,00 a carico del relativo responsabile: veniva accertato la presenza nel punto vendita di borse di plastica non conformi alle normative vigenti. Sequestrate circa un chilo di shoppers;
i Carabinieri della Stazione Forestale di Avellino, hanno eseguito un controllo presso un supermercato di Atripalda, riscontrando l’irregolare commercializzazione di una tipologia di borsa termica in plastica riutilizzabile per il trasporto di alimenti, non rispondente ai requisiti di legge. Per tale fatto veniva redatta sanzione amministrativa a carico di due persone che, a diverso titolo ed in obbligazione solidale fra loro, mettevano in commercio presso il supermercato in parola borse (termiche) riutilizzabili per il trasporto di merci in plastica tradizionale, che presentavano “maniglia esterna” senza apposizione e/o indicazione degli elementi identificativi chiari del produttore dell’imballaggio nonché delle diciture idonee ad attestare il possesso degli spessori e degli altri requisiti di legge. Alla luce di quanto accertato, i militari procedevano al sequestro amministrativo di 170 shoppers, pari a 5,5 chili della predetta tipologia di imballaggio.

I controlli venivano estesi ad altri supermercati della provincia, della medesima catena. All’esito delle verifiche:

presso il supermercato di   San Martino Valle Caudina, i Carabinieri della Stazione Forestale di Cervinara ponevano sotto sequestro amministrativo 8 buste non conformi ed elevavano sanzione amministrativa pari ad euro 5.000,00 a carico del responsabile punto vendita;
presso i supermercati  di Mercogliano,  di Mirabella Eclano e di Mugnano del Cardinale gli imballaggi della stessa tipologia (182 buste complessive) risultavano  depositati all’interno dei rispettivi magazzini e non commercializzati al momento del controllo per intervenuta comunicazione straordinaria interna dell’ufficio commerciale che disponeva alla catena della Campania l’immediato accantonamento della merce presso il magazzino/deposito con apposizione di cartello indicante “merce non destinata alla vendita”.