Capuano: “Successo che resterà nella storia del calcio avellinese. Gli infortuni non mi fanno paura…”

E’ un Capuano visibilmente soddisfatto e non potrebbe essere altrimenti. Il tecnico di Pescopagano è contento per un successo, quello ottenuto contro la Viterbese di Calabro. Una vittoria che regala un lupo diverso. Tre punti d’oro che fanno respirare la squadra.

“Sono orgoglioso di questi ragazzi che hanno giocato da veri lupi – ha affermato l’allenatore ex Rieti nel post gara del Rocchi -. E’ stata una autentica impresa, considerando quanti infortuni abbiamo avuto e che già avevamo una rosa corta. Negli ultimi 10 minuti siamo stati bravissimi a stringere i denti. Questo successo resterà nella storia del calcio avellinese. Zullo e Laezza non stavano al massimo, ma li ho schierati”.

Il trainer biancoverde prosegue ancora: “Sono tre punti d’oro contro una squadra di grande spessore. Non abbiamo mai sofferto e questo è un aspetto importantissimo. Ma del resto l’Avellino da quando sono io su questa panchina, non ha mai subito, nemmeno con gli avversari più quotati”.

Sui tanti problemi soprattutto nel pacchetto arretrato: “Sarò bravo ad inventarmi qualcosa. Non mi fa paura nulla. La Sicula sarà arrabbiata, ma è uno scontro diretto e da parte nostra non possiamo assolutamente commettere errori. Vincere, significherebbe fare un passo importante verso la salvezza. Di sicuro viste le tante assenze attingeremo dalla Berretti e cercheremo di scendere  in campo con un atteggiamento molto equilibrato”.