Capuano: “Ci metterò il cuore. Il calendario non mi fa paura”

E’ un Eziolino Capuano raggiante nel giorno della sua presentazione alla piazza di Avellino.

Il tecnico ex Sambenedettese e Modena non sta nella pelle: “Intanto io ho visto la partita a Pagani, il primo tempo mi è piaciuto molto.

Bisogna considerare che una squadra quando non ottiene risultati è anche un fatto mentale. Io ho trovato una squadra predisposta al lavoro. Ben allenata.
Ho trovato un gruppo in grado di recepire i miei segmenti tattici, la mia filosofia calcistica. E’ una squadra in grossa difficoltà e che deve acquistare autostima. Ritengo che con questo Avellino si possa ottenere la salvezza con tranquillità. Sono fiero ed orgoglioso. In questo momento mi ritengo un allenatore importante”.

Prosegue ancora: “Ho 812 panchine. Non voglio il tiki taka, dobbiamo fare gol. La lavagna la ritengo determinante. Le immagini devono restare sullo schermo visivo della mente dei miei giocatori. Capuano bisogna conoscerlo. Dico che la mia carriera l’ho distrutta anche io. In questo mondo non puoi dire sempre quello che pensi. Ma la libertà di pensiero è il sentimento più notevole che deve albergare nell’animo umano”.

Sui risultati degli ultimi sei anni: “Ho fatto bene negli ultimi sei anni. Penso che quello che ho fatto io è stato fatto da pochi. Io sono convinto che Avellino possa essere il mio trampolino di lancio definitivo. Sono stanco di girare, un giorno vorrei arrivare in B con l’Avellino e aprire un ciclo. Ci metterò il cuore, questa è una responsabilità maggiore. Sono quì in un momento di grossa difficoltà. Mi ritengo un guerriero e lotterò per conquistare questa maglia. L’esperienza di Di Somma, ha fatto si che accettassi”.

Un arrivo in Irpinia dopo diversi anni: “Sono stato allenatore dell’Avellino per una notte nel 99 poi venne Belotti”.

Sull’ambiente trovato: “Non manca nulla. Il calendario? Sono le mie partite. Non ho paura di Bari, Ternana e Reggina. Ho grandissimo rispetto degli avversari. Affrontiamo i pugliesi che sono più forti del campionato. Con lavoro sudore e risultati conquisterò la piazza”.