Caposele, scoperta l’opera di Fiore Iorillo dedicata a San Gerardo

Nel corso della solenne processione della prima domenica di settembre in onore di San Gerardo Maiella, il Sindaco e il Padre Superiore dei Redentoristi del Santuario di Materdomini, hanno colto l’occasione per lo scoprimento dell’opera scultorea, realizzata a mano su pietra irpina dall’artista Fiore Iorillo (lo stesso autore del monumento posizionato alla rotonda all’ingresso del paese e della fontana sul Largo Sant’Alfonso), raffigurante il taumaturgo protettore delle mamme e dei bambini.

Questa effige, di cui da sempre se ne avvertiva la mancanza nel centro capoluogo, così come il fontanino posizionato su Largo San’Alfonso a Materdomini sul quale sono incise le parole di San Francesco, vogliono anche simboleggiare il legame che unisce da secoli (trascrivendo la frase utilizzata ieri da Padre Perdonó durante la funzione): “due parrocchie in un’unica comunità”.
Evviva San Gerardo

[Pagina Facebook Comune di Caposele]