Caposele, ecco il Festival delle Fiabe e degli Artisti di strada: L’idea nata dalla “Stanza dei fiocchi”

Su Facebook, il Comune di Caposele invita la cittadinaza a partecipare numerosa ad un evento di fine estate.

“Un nuovo progetto ha preso forma nonostante il periodo storico che stiamo vivendo.

È un progetto voluto dall’Amministrazione Comunale di Caposele e rivolto in particolar modo ai 𝐁𝐀𝐌𝐁𝐈𝐍𝐈, perché loro hanno il diritto di dover continuare a sognare.
A coloro che, all’improvviso, si è dovuto spiegare che una pandemia ci stava improvvisamente travolgendo e chissà per quanto tempo sarebbe durata.
I bambini, più dei grandi, sono stati privati della loro felicità e per questo hanno il diritto di vivere con leggerezza e spensieratezza qualche minuto del loro prezioso tempo, che sfortunatamente, purtroppo, nessuno potrà mai restituirgli.

L’ 𝐈𝐫𝐩𝐢𝐧𝐢a, nonostante sia terra di passaggio, perché è terra che sta al centro, al centro dei monti d’Italia, come ebbe a cantare duemila anni fa Virgilio, è terra di forti tradizioni popolari incontaminate e ha i mezzi per regalare sogni e speranze attraverso le sue suggestive usanze e i suoi costumi unici ed autentici.
Le feste e le tradizioni popolari, infatti, sono la storia e l’identità di un territorio e della comunità che lo abita. Le rievocazioni storiche, il mantenimento delle feste e delle tradizioni costituiscono un bagaglio culturale immenso da preservare e assolutamente tramandare ai posteri.

Partendo da queste premesse, lì dove ogni anno migliaia di pellegrini giungono presso il Santuario del Santo, protettore delle partorienti e dei bambini, 𝐒𝐚𝐧 𝐆𝐞𝐫𝐚𝐫𝐝𝐨, nella frazione di Materdomini, si è organizzato un evento unico nel giorno della 𝐕𝐢𝐠𝐢𝐥𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐏𝐫𝐢𝐦𝐚 𝐅𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐒𝐚𝐧𝐭𝐨, dal titolo:

𝐈𝐋 𝐅𝐄𝐒𝐓𝐈𝐕𝐀𝐋 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐄 𝐅𝐈𝐀𝐁𝐄 𝐄 𝐃𝐄𝐆𝐋𝐈 𝐀𝐑𝐓𝐈𝐒𝐓𝐈 𝐃𝐈 𝐒𝐓𝐑𝐀𝐃𝐀.

L’idea nasce dalla famosa 𝐒𝐭𝐚𝐧𝐳𝐚 𝐝𝐞𝐢 𝐅𝐢𝐨𝐜𝐜𝐡𝐢, dove l’𝐀𝐧𝐠𝐞𝐥𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐮𝐥𝐥𝐞 riceve, quotidianamente, stampe commoventi di foto e soprattutto i migliaia di fiocchi colorati, azzurri e rosa, che inondano la suddetta stanza e sono la testimonianza dei miracoli, delle grazie ricevute e dei tanti sogni affidati a quest’uomo miracoloso.
È un vero e proprio viaggio nell’emozioni, suggestivo e travolgente, tra atti di fede e gioie immense”.

𝘕𝘰𝘯 𝘮𝘢𝘯𝘤𝘢𝘳𝘦 𝘪𝘭 4 𝘴𝘦𝘵𝘵𝘦𝘮𝘣𝘳𝘦 a partire dalle ore 19.00

𝘎𝘳𝘦𝘦𝘯 𝘗𝘢𝘴𝘴 𝘰𝘣𝘣𝘭𝘪𝘨𝘢𝘵𝘰𝘳𝘪𝘰 
Direttore artistico : Roberto D’Agnese