Caos al Pronto Soccorso del “Moscati”, operatori stremati

Regna ancora il caos al Pronto Soccorso del “Moscati” di Avellino.

A causa del picco influenzale, numerose sono le richieste di aiuto da parte degli utenti. E i disagi non mancano.

Urge, dunque, il piano per la gestione del sovraffollamento – più volte annunciato dal direttore generale Renato Pizzuti -.

Ad incrementare l’emergenza, inoltre, sarebbe la chiusura del Pronto Soccorso Ortopedico del “Landolfi”, chiuso dalle 20 alle 8.

Tuttavia, le organizzazioni sindacali hanno segnalato il disagio alla direzione strategica e sono in attesa di una convocazione.

In caso di non risposta, non è da escludere una mobilitazione con proclamazione di stato di agitazione.