Campania zona arancione, parte lo shopping natalizio. Riapre lo sport ai più piccoli

Campania ufficialmente in zona arancione: parte lo shopping natalizio nei negozi.

La Campania si colora con un tono meno acceso. Vediamo, nello specifico, cosa cambierà:

  • gli spostamenti, permane il divieto di recarsi al di fuori del proprio Comune di residenza, fatti salvi casi indifferibili come motivi di lavoro, di necessità o di salute. Tra le novità principali si potrà però tornare ad uscire di casa senza dover portare l’autocertificazione (dalle 5 del mattino alle 22), poi scatta l’obbligo del coprifuoco e non si potrà uscire di casa per alcuna ragione (fatti salvi motivi di lavoro, necessità o salute);
  • i negozi, da domani riaprono tutti i negozi. I commercianti dovranno osservare tutte le disposizioni per ricevere i propri clienti in sicurezza (misurazione della temperatura all’ingresso, ingresso scaglionato nei locali). I bar e i ristoranti che potranno continuare a fare servizio da asporto e consegne a domicilio, ma senza ricevere gli avventori nei propri locali e assolutamente senza fare servizio al tavolo o al banco;
  • centri commerciali, restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi;
  • scuola, gli studenti della seconda e terza media potrebbero tornare a frequentare le lezioni in presenza ma la decisione finale spetterà alla Regione. Probabile che, visto che le scuole chiuderanno il 22 dicembre per le festività natalizie, se ne riparlerà direttamente a gennaio.
  • sport, i più giovani potranno riprendere a svolgere gli allenamenti purché facendo lavoro individuale e all’aria aperta (scuole calcio ma non partitelle).