CALCIO – L’Avellino sorride ancora, al Partenio-Lombardi cade anche il Potenza

RISULTATO: 3-1

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Miceli(28′ st Dossena), Illanes; Adamo(34′ st Rizzo),Ciancio, Aloi, D’Angelo, Tito(47′ st Rocchi); Maniero(28′ st Santaniello), Bernardotto(34′ st Fella). A disp.: Pane, Baraye. All.: Braglia

POTENZA (4-3-1-2): Marcone; Panico, Gigli, Di Somma, Coccia; Bruzzo(32′ st Sandri), Bucolo(26′ st Fontana), Di Livio(19’st Baclet); Ricci; Romero (19’st Salvemini), Mazzeo(19′ st Volpe). A disp.: Santopadre, Brescia, Noce, Sandri, Conson, Iacullo,Nigro, Cavaliere. All.: Gallo.

MARCATORI: 33′ pt Tito, 3′ st Maniero, 19′ st D’Angelo, 31′ st Volpe

ARBITRO: Maranesi di Ciampino.

Guardalinee: Salama-Valente.

Quarto uomo: Ubaldi.

NOTE:Ammoniti: Maniero, Aloi,Adamo Panico, Coccia, Volpe Angoli:9-4. Rec:1′ pt, 5’st

L’Us Avellino torna subito in campo dopo il pareggio al fotofinish contro il Monopoli. I biancoverdi, affrontano il Potenza.  Una partita delicata per i lupi, che hanno la possibilità di allungare sul Bari che ha pareggiato contro la Casertana.  Mister Braglia ha dovuto rinunciare all’ultimo momento a Carriero e De Francesco che si sono aggiunti ad Errico, Marco Silvestri e Laezza. Oltre a Leoni fuori per scelta tecnica.

LE SCELTE – Il tecnico di Grosseto manda in campo il classico 3-5-2 con Forte, Silvestri, Miceli e Illanes. In mediana Ciancio, Adamo, Aloi e D’Angelo con in avanti Bernardotto e Maniero.

Prima dell’avvio un minuto di silenzio per Antonio Vanacore allenatore in seconda della Cavese deceduto con il Covid.

LA GARA- Pronti via Tito viene atterrato al limite, punizione per i lupi. Calcia Aloi, pallone alto. Dubbi sulla posizione del fallo, possibile atterramento in area. Al 7’Aloi di sinistro per Tito che stoppa di petto e serve Maniero, tiro deviato sulla traversa da Marcone.Occasionissima per i lupi. Al 14′ su assist di Di Livio é l’ex Bruzzo a calciare fuori.Al 17′ Tito per Adamo che dal limite calcia alto. Al 20′ Aloi in mezzo per l’accorrente D’Angelo che calcia al volo di destro, ma Marcone risponde presente. Un minuto dopo è Bernardotto su assist di Ciancio a colpire di testa sul fondo.Al 26′ contropiede dell’Avellino con D’Angelo che serve Adamo, quest’ultimo entra in area e calcia, Marcone si oppone. Un minuto dopo tiro rasoterra di Aloi bloccato da Marcone. Al 33′ l’Avellino trova il vantaggio, cross di Ciancio con Marcone che respinge. La palla arriva a Tito che in diagonale porta i lupi avanti. Vantaggio meritato. Al 35′ cross basso di Adamo per Bernardotto che giunto in area calcia al lato. Al 41’Tito serve Bernardotto, sponda di quest’ultimo per Maniero che calcia al lato di destro. Dopo un minuto termina la prima frazione.

SECONDO TEMPO- Al 2′ Aloi in mezzo, fallo di mano di Coccia. Rigore per i biancoverdi. Dal dischetto Maniero che raddoppia. Al 9’D’Angelo serve Maniero che elude un avversario e calcia. Marcone manda la palla sul palo. Dominio Avellino. Al 17’fallo di Gigli su Maniero in area. L’attaccante cede il penalty a D’Angelo. Gol dell’ex per il centrocampista siciliano che supera Marcone. Al 21′ Ricci ci prova dal limite, ma Forte non ha problemi a bloccare. Al 31′ cross di Salvemini per Volpe che da due passi realizza. Al 37′ Tito per Fella che di testa indirizza verso la porta. Un difensore devia in angolo. Avellino che domina e si porta a più sette dal Bari.