CALCIO – L’Avellino pareggia nella seconda amichevole a Campobasso

CAMPOBASSO-AVELLINO: 2-2
CAMPOBASSO (3-4-3): Raccichini; Fabriani, Vanzan, Ladu, Menna, Dalmazzi, Tenkorang, Candellori, Rossetti, Di Francesco, Liguori. A disp.: Zamarion, Martino, Sbardella, Martignetti, Ciocca, Miano, Mancini, Pace, Giunta, Colombo, Troiano, Di Biase, Vitali. All.: Cudini.

AVELLINO (3-5-2) pt: Forte; L. Silvestri, Miceli, Scognamiglio; Rizzo, M. Silvestri, Matera, D’Angelo, Tito; Messina, Maniero. A disp.: Pane, Pizzella, Sbraga, Mastalli, Santaniello, Bernardotto, De Francesco, Ciancio, Carriero, Aloi, Dossena, Mignanelli, Capone, Plescia.

AVELLINO (4-3-1-2) st: Pane; Ciancio, Sbraga, Dossena, Mignanelli; Carriero, Aloi, Mastalli; De Francesco; Santaniello, Bernardotto. A disp.: Pizzella, Plescia. All: Braglia

ARBITRO: D’Agnillo di Vasto

RETI:  6′ st Candellori, 17′ st Bernardotto, 36′ st Giunta, 42′ st Aloi

Angoli: 3-2 Campobasso

Nuovo test amichevole, dopo quello contro il Napoli Primavera. Sulla strada dei lupi, il Campobasso di Cudini (che con i biancoverdi ha conquistato da calciatore, una promozione in B nel 95). Mister Braglia nel primo tempo schiera l’Avellino con il 3-5-2.

Forte in porta, difesa a tre composta da Scognamiglio, Miceli e Luigi Silvestri. Mediana con Rizzo e Tito sugli esterni. Marco Silvestri-Matera e D’Angelo in mezzo. Davanti Messina-Maniero. Solamente panchina per l’ultimo arrivato Plescia. Dopo una prima fase di studio salgono leggermente i ritmi: Al 21’esimo Messina-Tito-Messina il triagolo non si chiude. Poco dopo Tito mette in mezzo per Scognamiglio ma la difesa del Campobasso salva. Poche occasioni e poche emozioni in questa prima parte di primo tempo. Al 24′ è Scognamiglio a salvare su Candellori. Al 26′ è Rizzo a crossa in mezzo per Messina che non aggancia. Occasionissima sfumata per l’Avellino. Squadre contratte. Al 34′ grande azione personale di Di Francesco che giunto al limite mette in mezzo per l’accorrente Liguori che calcia ma Scognamiglio salva. Al 36′ è Candellori di testa a saltare piu’ alto di tutti e a mettere sul fondo. Al 43′ è Rossetti con un bel tiro a giro a provarci, pallone fuori. Meglio i padroni di casa nella prima frazione.

Nella ripresa mister Braglia schiera l’Avellino con il 4-3-1-2.  Tra i pali  Pane, con Ciancio, Sbraga, Dossena e Mignanelli a comporre la linea arretrata; Mastalli, Aloi e Carriero a centrocampo, De Francesco dietro a Santaniello e Bernardotto. Pronti via ed è Candellori a provarci. Al 6′ Campobasso in vantaggio: con l’irpino Rossetti che semina il panico tra la retroguardia biancoverde e Candellori che deposita per l’1 a 0. L’Avellino prova a reagire subito. Al 10′ Santaniello ci prova di testa, ma il portiere di casa è bravo a respingere con i piedi. Al 17′ su un perfetto lancio di Aloi è Bernardotto a depositare per il pareggio.  Dopo il gol subito è un altro Avellino. Al 19 è Bernardotto a provarci su suggerimento di Santaniello. Al 36′ nuovo vantaggio del Campobasso con Giunti che su deviazione di Dossena deposita alle spalle di Pane. Al 40′ con un tiro a giro è Santaniello a colpire il palo, grande giocata della punta. Al 42′ Aloi da fuori area con un tiro dal limite a pareggiare i conti dopo una azione personale. Finisce 2 a 2 il test del Romagnoli, meglio nel secondo tempo la squadra biancoverde.