CALCIO – L’Avellino continua la tradizione positiva nei derby. Anche la Paganese si arrende ai lupi

Avellino-Paganese:2-0

AVELLINO (3-5-2): Pane; L. Silvestri, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, De Francesco (27′ st Adamo), Tito (42′ st Rizzo); Santaniello (21′ st Maniero), Bernardotto (21′ st Fella). A disp.: Forte, Rocchi

All: Braglia

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Carotenuto, Schiavino, Cigagna; Antezza, Onescu, Gaeta (15′ st Raffini), Bramati, Squillace; Guadagni (25′ st Volpicelli), Diop. A disp.: Bovenzi, Fasan, Esposito, Bonavolontà, Scarpa, Perazzolo, Di Palma, Criscuolo, Cernuto, Curci. All.: Di Napoli.

MARCATORI: 33′ st Maniero, 39′ st Aloi

ARBITRO: Petrella di Viterbo.

Guardalinee: Catucci-Rizzotto.

Quarto uomo: Villa di Rimini.

Note: Ammoniti: Silvestri, Aloi, Cigagna, Schiavino, Bramati, Onescu. Espulso: 37′ st Volpicelli per fallo su Adamo Angoli: 6-1 Rec: 2′ pt, 5′ st

LE SCELTE- Mister Braglia deve rinunciare a diverse pedine per il match contro la Paganese. Il tecnico biancoverde, è privo di D’Angelo e Miceli squalificati, oltre che di Baraye, Laezza, Errico e Marco Silvestri infortunati. Forte recupera, ma va in panchina. 3-5-2 con Pane in porta, difesa a tre composta da Luigi Silvestri, Dossena, Illanes. In mediana Ciancio, Carriero, De Francesco, Aloi e Tito. In avanti Santaniello e Bernardotto. Solo panchina inizialmente per Maniero.

LA GARA-11′ cross basso di Carriero con Cigagna che devia tra le mani di Baiocco. Sfida con poche emozioni in questi primi minuti. Al 13′ cross di Ciancio con Baiocco che respinge, il pallone finisce al Tito che calcia di destro e manda la sfera alta. Gara in sostanziale equilibrio. Al 29′ angolo di Tito con Luigi Silvestri che va giu in area su fallo di Onescu, l’arbitro non concede il penalty e l’Avellino protesta. Al 39′ punizione di Tito al centro con la difesa della Paganese che libera. Sfera che arriva a De Francesco, il numero 10 da fuori area calcia al lato. Al 43′ angolo di Aloi per Bernardotto. L’attaccante non inquadra la porta. Al 44′ ci prova Bernardotto in contropiede, la sua azione viene fermata in angolo. Sul susseguente tiro dalla bandierina è De Francesco a calciare ma trova l’opposizione di un difensore ospite. Dopo 2′ di recupero le squadre vanno negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO-  L’Avellino prova a scardinare la difesa ospite, ma la Paganese ha erto una vera e propria linea davanti a Baiocco. Braglia cambia la posizione di Aloi e De Francesco con quest’ultimo che va in cabina di regia. Al 13′ cross di De Francesco di destro con Bernardotto  che spizza, ma non trova la porta.Braglia manda nella mischia Fella e Maniero. Al 21′ su cross di Ciancio è Maniero a sparare alto di testa. Al 22′ su una grandissima azione di Fella che si libera di due avversari è Aloi a non calciare da buona posizione.  Al 23′ ci prova Fella dal limite e Baiocco respinge, un minuto dopo è nuovamente l’Avellino sa rendersi pericoloso con Carriero che calcia, il suo tiro viene deviato sul palo e finisce in angolo. Al 25′ azione manovratra dei lupi con Carriero e Maniero, la sfera giunge nuovamente al numero 21 che non riesce a indirizzare il pallone verso la porta. E’ un Avellino che sale di giri.  I lupi in questa fase stanno letteralmente dominando. Al 31′ bella triangolazione Tito-Adamo-Tito, ma il tiro di quest’ultimo è debole e viene bloccato da Baiocco. Al 33′ Cigagna atterra Carriero in area, l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto Maniero che spiazza Baiocco e arriva a quota 100. Al 37′ gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Volpicelli. Al 39′ arriva il raddoppio: Fella serve al limite Aloi che con un gran tiro manda la sfera alle spalle di Baiocco. In pieno recupero ci prova anche Carriero. 12esimo risultato utile consecutivo per i biancoverdi che allungano sul Bari sconfitto in casa 2 a 0 dal Potenza. Lupi che restano con la porta inviolata per la sesta gara consecutiva.