CALCIO – Braglia: “Voglio un Avellino incavolato. Gioca chi merita…”

(di SaGi) Piero Braglia suona la carica in vista della gara di domani contro il Taranto: “Dobbiamo scendere in campo incavolati, consapevoli che per noi è una partita fondamentale”. Il tecnico irpino prosegue ancora e lancia anche un messaggio alla squadra: “Nel calcio è giusto che devi dimostrare sempre qualcosa. Quello fatto allo scorso anno non conta. Io sono legato ai risultati, i giocatori sono legati alle prestazioni ma se non giocano bene vanno fuori”.

Sul possibile ritorno di Maniero e Carriero: “Riccardo si è allenato con la squadra Giuseppe no…”.
In merito alla possibilità di vincerle tutte fino al Bari:”Noi dobbiamo portare rispetto a tutti e dimostrare sul campo di meritare un certo tipo di classifica. Bisogna confermare la prestazione di Palermo e metterci qualcosa in piu’ per vincere. Questa è una squadra forte che può essere schierata come la gara di domenica. Purtroppo abbiamo avuto delle grosse assenze che mi hanno costretto spesso a cambiare modulo”.
Sul rientro di Scognamiglio: “Spero possa darci una mano presto”.
Micovschi: “Mi aspetto di piu’, deve migliorare sotto il profilo del carattere e mi auguro lo faccia presto”.

Torna sul Taranto: “E’ una buona squadra, gioca bene con l’entusiasmo della neo promossa. Ha giovani bravi da vendere, si coprono e ripartono bene. Insomma, è una squadra con grande spirito di identità che sa quello che vuole. Affrontiamo una compagine di grande qualità”.

Sulle polemiche del passato contro i rossoblu’: “Nulla contro Taranto città o Taranto tifoseria, ma contro chi nel 2010 gestiva il Taranto. Mi arrabbiai contro una persona precisa. Comunque è andato tutto in archivio visto che sono passati tanti anni”.